Contea di Savoia: Amedeo IV, tra le continue dispute famigliari 7- Il suo operato si distinse per discrete doti diplomatiche

TORINO – Amedeo IV di Savoia visse tra il 1197 e il 1253. Fu conte di Savoia dal 1233 al 1253. Fu sepolto nell’abbazia reale di Altacomba, oggi ci sono solo le pietre tombali. L’abbazia fu devastata dai giacobini, questi forzarono la sua tomba e ne dispersero i resti, insieme a quelli di altri rappresentanti di Casa Savoia. Amedeo, figlio primogenito succedette a Tommaso I come Amedeo. Si trovò a dover spartire la contea con i numerosi fratelli. Nel suo testamento Tommaso aveva designato Amedeo come legittimo successore al titolo. Ma i fratelli avevano preteso con forza la cessione di terre e castelli. La famiglia risultava così divisa in pericolose fazioni. Nel 1238 Amedeo era stato nominato vicario imperiale per la Lombardia.

DOTI DIPLOMATICHE

Il suo operato si distinse per discrete doti diplomatiche. Il Duca aveva fatto testamento nel 1235, stabilendo che in mancanza di un erede maschio il suo erede fosse il fratello Tommaso che però aveva l’obbligo di saldare tutti i debiti suoi, del padre e del fratello defunto, Umberto infine, dopo la nascita dell’erede Bonifacio, fece altri due testamenti in cui precisava che Tommaso, in caso di sua morte prematura avrebbe dovuto essere reggente. Amedeo morì nel 1253. Alla sua morte Amedeo lasciò un solo figlio maschio, Bonifacio, di appena otto anni ed il fratello Tommaso ebbe la reggenza.

Giacobini

LEGGI ANCHE

CONTEA: UMBERTO I, Biancamano – ODDONE I – UMBERTO II, il Rinforzato – AMEDEO III il Crociato – Umberto III il BeatoTommaso I l’Amico dei Comuni

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.