Economia: come ottenere il bonus auto 2021, da lunedì agosto al via le prenotazioni Gli incentivi valgono fino ad esaurimento fondi

Ecobonus auto 2021: da lunedì 2 agosto al via le prenotazioni. Dalle ore 10 di lunedì 2 agosto i concessionari potranno prenotare gli incentivi auto 2021 sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it. Per i veicoli commerciali bisognerà invece attendere il 5 agosto. Non è invece ancora stabilita la data a partire dalla quale si potrà accedere alle agevolazioni per l’acquisto delle auto usate.

GLI INCENTIVI AUTO 2021

La Legge di conversione del decreto Sostegni bis, approvata in Parlamento il 22 luglio ha previsto incentivi per l’acquisto di vetture elettriche ed ibride ed automobili usate Euro 6. Sono state così prorogate al 31 dicembre le agevolazioni che scadevano al 30 giugno, con qualche novità. Gli incentivi per le auto nuove variano in base alla categoria di veicolo e sono i seguenti:

  • auto con emissioni 0-20 g/km CO2: 6.000 Euro senza rottamazione (4.000 Euro ecobonus + 1.000 Euro extrabonus + 1.000 Euro +Iva concessionario); 10.000 Euro con rottamazione (6.000 Euro ecobonus + 2.000 Euro extrabonus + 2.000 Euro +Iva concessionario). Il prezzo dell’auto non deve essere superiore a 50.000 Euro + Iva (61.000 Euro Iva inclusa). Rientrano in questa fascia esclusivamente le auto 100% elettriche come la Citroen e-C4, la Fiat 500, l’Opel Corsa-e, la Renault Zoe e la Tesla Model 3;
  • auto con emissioni 21-60 g/km CO2: 4.500 Euro senza rottamazione (1.500 Euro ecobonus + 1.000 Euro extrabonus + 1.000 Euro +Iva concessionario); 6.500 Euro con rottamazione (2.500 Euro ecobonus + 2.000 Euro extrabonus + 2.000 Euro +Iva concessionario). Il prezzo dell’auto non deve essere superiore a 50.000 Euro + Iva (61.000 Euro Iva inclusa). Rientrano in questa fascia le auto ibride plug-in come l’Audi A3 Sportback 40 TFSI e, la Citroën C5 Aircross Hybrid, la Mini Countryman Cooper SE, la Peugeot 508 Hybrid, la Renault Captur E-Tech Plug-in e la Toyota Prius Plug-In;
  • auto Euro 6 con emissioni 61-135 g/km CO2: 3.500 Euro con rottamazione (1.500 Euro ecobonus + 2.000 Euro +Iva concessionario). Il prezzo dell’auto non deve essere superiore a 40.000 Euro + Iva (48.800 Euro Iva inclusa). Rientrano in questa fascia i modelli Euro 6 di auto full hybrid, mild hybrid, ma anche diesel, benzina, metano e gpl. Alcuni esempi sono la Fiat Panda, la Fiat 500, la Lancia Ypsilon, la Peugeot 208 e la Volkswagen Polo.

LE AUTO

Le auto usate acquistate devono essere Euro 6 ed avere un prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato inferiore a 25 mila Euro Iva inclusa. Bisogna rottamare una vettura immatricolata prima del gennaio 2011 della quale si è intestatari da almeno 12 mesi. Per la prenotazione degli incentivi relativi ai veicoli usati bisognerà attendere le modifiche alla piattaforma da utilizzare per le richieste. L’incentivo è così ripartito:

  • auto con emissioni 0-60 g/km CO2: 2.000 Euro;
  • veicoli con emissioni 61-90 g/km CO2: 1.000 Euro;
  • auto con emissioni 91-160 g/km CO2: 750 Euro.

I VEICOLI COMMERCIALI

Cinquanta milioni di Euro (di cui 15 esclusivamente per veicoli elettrici) sono stati destinati a finanziare l’acquisto di veicoli commerciali di categoria N1, ossia autocarri e furgoni fino a 3,5 t e M1. Le domande per questi incentivi si potranno presentare dal 5 agosto.

LA PROCEDURA PER OTTENERE L’ECOBONUS

L’accesso all’ecobonus auto prevede per il concessionario le seguenti fasi:

  • prenotazione dei contributi relativi ad ogni singolo veicolo per ottenere una ricevuta di registrazione della prenotazione;
  • conferma dell’operazione entro 180 giorni dalla prenotazione, comunicando il numero di targa del veicolo nuovo consegnato e allegando la documentazione prevista;
  • riconoscimento del contributo dal venditore all’acquirente sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto;
  • rimborso delle somme al venditore da parte delle imprese costruttrici o importatrici del veicolo;
  • recupero degli importi sotto forma di credito di imposta da parte delle imprese costruttrici o importatrici del veicolo.

La possibilità di beneficiare degli incentivi è legata alla disponibilità delle risorse ed il momento in cui si procede con la prenotazione è quindi determinante. Nella fascia 61-135 g/km CO2 si prevede che termineranno nell’arco di tre mesi.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.