Oulx: dopo Natale si sente La Voce del Cannone dello Chaberton di Roberto Guasco Giovedì 26 dicembre alle 17 all'Ufficio del Turismo

Guardia Alpina alla FrontieraGuardia Alpina alla Frontiera

OULX – L’appuntamento è per giovedì 26 dicembre alle 17 all’Ufficio del Turismo di Oulx con la storia dello Chaberton. E’ il volume “La Voce del Cannone” di Roberto Guasco. Cinque anni di incessanti ricerche hanno portato all’uscita del nuovo volume dedicato alla frontiera del Monginevro. Una raccolta di articoli inediti scritti e stampati dai militari in servizio al Presidio Militare di Cesana Torinese. Giovani di poco più di venti anni trasformatisi in cronisti di un epoca ormai lontana nel tempo. Durante la quale le nostre montagne erano presidiate permanentemente da opere fortificate potentemente armate. Era l’epoca delle “Frontiere Murate”.

I MILITARI

Il loro stile è schietto e pulito quasi come se stessero scrivendo un diario personale. L’assenza di fotografie sullo stampato veniva compensato da una ricca raccolta di vignette umoristiche disegnate da abili mani. Racconti in pace ed in guerra ai confini del Regno d’Italia. Il volume sulla storia dello Chaberton è arricchito dalla presenza del diario personale di un partigiano del Sestriere. Ci racconta le terribili fasi dell’otto settembre 1943 in alta Valsusa e dei combattimenti contro le forze nazi fasciste. Anche la ristampa degli introvabili libri di Don Giuseppe Marabotto, parroco di Thures, maestro di scuola e partigiano delle Valli Susa e Chisone. Molto toccanti le narrazioni dei militari italiani catturati dai tedeschi.

LA FORTEZZA

Completano il volume una ricchissima raccolta di immagini inedite d’epoca e allegati storici riguardanti la Guardia Alpina alla Frontiera. Com’è consuetudine, Roberto Guasco proietterà un filmato con l’intervista ad uno di questi “ragazzi” classe 1920. Il piemontese Francesco Momo, artigliere della 609^ Batteria” Sempre Pronta” di Rocca Clarì, XXXIV° gruppo artiglieria Guardia alla Frontiera, nel giugno 1940 osservatore di artiglieria nella cupola corazzata del Centro di 13 di Roc la Luna, testimone in tempo reale del bombardamento di distruzione del 21 giugno 1940 di Forte Chaberton da parte dei francesi.