Crea sito

A Rivoli controlli della Polizia nelle scuole: un arresto e due denunciati per spaccio di droga A casa di uno studente un laboratorio per produrre dosi di stupefacenti

Polizia Stradale

RIVOLI – Nel corso di una serie di controlli eseguiti dal Commissariato di Rivoli, è emerso un diffuso consumo di droga sia all’interno che all’esterno di diversi Istituti scolastici. Questa operazione è nell’ambito del progetto “scuole sicure”, e finalizzati al contrasto dello spaccio e dell’utilizzo di sostanze stupefacenti negli ambienti scolastici di questa cittadina. Tutte le scuole oggetto delle operazioni sono state accomunate dalla presenza di sostanze stupefacenti tra gli studenti. L’intera operazione ha portato all’arresto di uno studente maggiorenne, B.Y., classe 1999. Frequenta un istituto professionale di Rivoli. Poi alla denuncia di due studenti minorenni per concorso nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Quindi altri tre segnalati per il consumo personale di droghe. Il giovane arrestato si è reso responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti a minori sia all’interno che all’esterno della scuola.

SPACCIO STUPEFACENTI DAVANTI ALLE SCUOLE

Nello specifico, il ragazzo è stato arrestato perchè aveva addosso, durante l’orario di lezione, di diverse dosi di sostanza stupefacente. In conseguenza del quale la polizia si recava presso l’abitazione per eseguire una perquisizione domiciliare. Lì vi trovava due studenti minorenni che, hanno cercato di nascondere la droga. Questa è stata ritrovata con l’occorrente per il confezionamento e lo spaccio delle dosi.  Contestualmente, venivano rinvenuti e sequestrati circa 500 euro ritenuti provento di attività illecita.

I CONTROLLI DELLA POLIZIA

Tutti i controlli di Polizia sono stati effettuati con l’ausilio di un cane antidroga. Il quale ha segnalato in tutte le scuole oggetto di attenzione, l’uso diffuso di sostanze stupefacenti. Tutte le predette scuole durante l’anno scolastico sono oggetto di appositi incontri di “educazione alla legalità” effettuati dalla polizia di Stato. Questi per sensibilizzare gli studenti del rischio in cui si incorre assumendo e spacciando sostanze stupefacenti. Complessivamente, sono stati sequestrati circa 100 grammi di sostanza stupefacente tra hashish e marijuana, 500 euro provento di reato. Bilancini, nonché tutto l’occorrente necessario per il confezionamento e lo spaccio della droga. In attuazione del progetto scuole sicure i controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane.