Piemonte: andare a vivere in montagna? Un progetto di orientamento, formazione e accompagnamento Il corso si svolgerà il 30 settembre, 1° e 2 ottobre in Valsusa nei comuni di Bussoleno e di Condove

PIEMONTE – Piemonte: andare a vivere in montagna? Un progetto di orientamento, formazione e accompagnamento (Comunicato Città Metropolitana).

ANDARE A VIVERE IN MONTAGNA IN PIEMONTE

Andare a vivere lontano dalla città e sulle montagne è una prospettiva che, anche a causa dei cambiamenti di questi anni, attrae molte persone: richiede però un attenta valutazione rispetto al nuovo stile di vita e un progetto solido, anche dal punto di vista economico. Per questo  la Città Metropolitana Torino in collaborazione con il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino e con SocialFare-Centro per l’Innovazione Sociale hanno messo a punto un progetto di orientamento, formazione e accompagnamento per chi vuole abitare e lavorare in montagna che si è concretizzato in uno sportello  – giunto ormai al suo secondo anno di attività e che ha avuto sin dall’apertura un ottimo riscontro – in grado di fornire informazioni mirate, organizzare webinar, incontri e attività sul territorio.

A BUSSOLENO E CONDOVE

In quest’ottica si inserisce Scuola di montagna, una residenza di 3 giornate di formazione e orientamento per futuri abitanti della montagna. L’obiettivo della Scuola di montagna è di supportare persone, gruppi e famiglie che stanno progettando di vivere e/o lavorare nelle terre alte, Il corso si svolgerà in modalità residenziale il 30 settembre, 1 e 2 ottobre 2022, in Valsusa nei comuni di Bussoleno e di Condove.

A CHI SI RIVOLGE?

La Scuola di montagna è dedicata a persone singole, gruppi, famiglie interessati a trasferirsi nelle aree montane per sviluppare un proprio progetto di vita, abitativo e di lavoro. Possono partecipare persone maggiorenni che abbiano titolo a risiedere in Italia. Sono ammessi candidati di qualunque nazionalità: requisito imprescindibile sarà la conoscenza della lingua italiana in quanto lezioni e attività avverranno unicamente in lingua italiana. Per garantire la migliore riuscita dell’esperienza in termini di interazioni personali e lavoro di gruppo, la partecipazione sarà riservata a 10 persone.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.