La Giornata Mondiale della Prematurità a Giaveno Un piccolo segno di sostegno ai piccoli nati prematuri

GIAVENO – La Giornata Mondiale della Prematurità a Giaveno. Ieri ha scritto il sindaco Carlo Giacone: “Da questa sera le fontane di piazza San Lorenzo presso le due rotatorie e il campanile saranno illuminate di viola. Mi è infatti pervenuta la richiesta di una mamma giavenese, affinché anche la nostra Città desse questo piccolo segno di sostegno ai piccoli nati prematuri. Domani 17 novembre è infatti la Giornata Mondiale dei nati prematuri (World Prematurity Day). Si calcola che 15 milioni di bambini nel mondo nascano prematuri ogni anno, più o meno un bambino su 10. La giornata mondiale si celebra dal 2011“.

LA GIORNATA

Nella Giornata Mondiale della Prematurità i monumenti e gli ospedali si illuminano di viola. Il 7% del totale dei nati in Italia, circa 32.000 all’anno, sono pretermine, cioè vengono al mondo prima della 37a settimana di età gestazionale (dati Cedap 2016). Questi bambini rappresentano una grande sfida per la neonatologia e per la società. Perché la prematurità è una malattia spesso grave e la sopravvivenza è un successo che non si deve dare per scontato. Sono bambini che nascono immaturi nei vari organi (polmoni, cervello, intestino, cuore), tanto più gravi quanto più il parto avviene in anticipo. Sono fragili ma, allo stesso tempo, sono dei grandi “guerrieri”, come sottolinea la Società Italiana di Neonatologia (SIN) in occasione della Giornata Mondiale della Prematurità, che si celebra il 17 novembre, proprio per sottolineare la necessità di un’assistenza adeguata e il potenziamento dei servizi di follow-up.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!