Il gruppo Adesso Avigliana chiede un tavolo di crisi per il Coranavirus "Si attui un immediato coordinamento con le autorità sanitarie"

AVIGLIANA – Il gruppo Adesso Avigliana chiede l’attivazione immediata di un gruppo di lavoro per gestire l’emergenza Coronavirus. Spiega Toni Spanò. “L’emergenza richiede un impegno di ampia prospettiva e il più condiviso possibile ad ogni livello istituzionale. Compreso quello comunale, che non si limiti alla puntuale applicazione delle disposizioni governative e regionali. Per dare risposta ai bisogni immediati e a quelli futuri della popolazione e delle realtà imprenditoriali locali. Per questo, chiediamo l’immediata attivazione di un gruppo di lavoro che coinvolga tutte le forze presenti in Consiglio Comunale e gli esponenti delle altre realtà interessate. Si valuti di rimborsare ai cittadini quanto versato per i servizi a domanda individuale non goduti, quali, ad esempio, il nido e lo scuolabus”.

AIUTI ALLE FAMIGLIE E ALLE IMPRESE

“Poi si utilizzino le risorse risparmiate per il mancato svolgimento delle attività didattiche e sociali per offrire forme di supporto alle famiglie e alle attività commerciali, anche sotto forme di sgravio fiscale per queste ultime. Quindi si coinvolgano le associazioni locali per programmare e attuare risposte alle nuove esigenze della popolazione, specie degli anziani e delle famiglie con figli in età scolastica, quali, a mero titolo di esempio, la creazione di un servizio di baby sitting, un servizio di consegna della spesa e dei medicinali e forme di animazioni domiciliare o per piccoli gruppi, con previsione di appositi finanziamenti comunali alle associazioni erogatrici“.

RISPOSTE DAL COMUNE

Il gruppo, vista l’emergenza in città, chiede anche. “Si attivi uno sportello informativo telefonico e si dedichi una parte dell’attività di comunicazione istituzionale a fornire informazioni specifiche alla popolazione sulle specifiche iniziative assunte dal Comune. Si attui un immediato coordinamento con le autorità sanitarie per valutare l’incidenza della situazione contingente sul funzionamento del Polo Sanitario locale e per ovviare alle eventuali problematiche verificatesi. Poi si valuti la possibilità di coadiuvare la diffusione della teledidattica per la popolazione scolastica locale. In fine si prevedano idonee regole per consentire la fruizione degli spazi pubblici in condizioni di massima sicurezza. Contestualmente, chiediamo all’Amministrazione di volere riferire in merito alle eventuali iniziative già assunte“.

Toni Spanò

Toni Spanò

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!