Consegnata all’amministrazione di Rivoli la bandiera della Croce Rossa per la Festa del 9 maggio Presente l'assessore Alessandra Dorigo che si occupa anche delle tante associazioni

alberghina banner

RIVOLI – A Rivoli il sindaco Andrea Tragaioli e l’Assessore Alessandra Dorigo, che si occupa anche delle tante associazioni del territorio, hanno fatto visita alla sede della Croce Rossa Italiana della Delegazione di Rivoli. Tramite il Presidente Luca Vercellino e il Vice presidente Mauro Talmelli è stata conferita al Comune la bandiera della CRI che da oggi fino al 9 maggio verrà esposta davanti al Comune. La Città di Rivoli  aderisce con orgoglio all’iniziativa promossa anche dall’ Anci, per commemorare la giornata mondiale della Croce Rossa il 9 maggio. Oltre ad esporre la bandiera verrà illuminato di rosso l’obelisco in centro città. Questo per sottolineare la vicinanza e la riconoscenza a tutti i volontari e le volontarie che ogni giorno antepongono la loro vita al bene dell’ intera comunità. Ha detto Tragaioli. “A nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale un grazie di vero cuore per l’enorme impegno quotidiano soprattutto in questo periodo“.

rivoli cri

GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA

L’8 maggio, in tutto il mondo, si festeggia il lavoro di soccorso che svolgono quotidianamente milioni di volontari con la Giornata della Croce Rossa. La festività cade il giorno della nascita di Henry Dunant, considerato il fondatore dell’Associazione. Spiegano dalla CRI. “Questa è la giornata dei volontari, la Giornata Mondiale della Croce Rossa – un giorno in cui in tutto il mondo, 98 milioni di persone, 150 mila in Italia, sotto l’emblema della Croce Rossa, dicono a tutto il pianeta che i Sette Principi su cui la nostra organizzazione si basa sono quanto di più attuale. Bisogna ricordare, oggi, quelli di noi che in tutto il mondo sono impegnati sui fronti di crisi e di guerra, penso alla Siria, ma anche a chi continua ad assistere le popolazioni le cui sofferenze sono dimenticate dai riflettori”. L’obiettivo delle celebrazioni di questa giornata, delle manifestazione in Piazza, è quello di avvicinare la cittadinanza al movimento della Croce Rossa e far conoscere quali sono i compiti svolti dai Volontari.

IL FONDATORE

Jean Henry Dunant, più noto come Henry Dunant (1828 – 1910), è stato un umanista, imprenditore e filantropo svizzero. Premio Nobel per la pace nel 1901 il primo anno in cui venne assegnato tale riconoscimento. Per aver fondato la Croce Rossa di cui erano già da alcuni decenni membri attivi molti paesi di tutto il mondo. Tra cui anche l’Impero ottomano. Contrariamente a quanto erroneamente supposto e divulgato egli non assistette alla battaglia di Solferino né vide il campo di battaglia coperto di morti e di feriti. Quel giorno, 24 giugno 1859, si trovava a Brescia. Il giorno successivo arrivò a Castiglione delle Stiviere dove rimase fino al 30, con una breve interruzione. Dal 27 sera al 28 pomeriggio, quando si recò a Borghetto e a Cavriana al quartier generale di Napoleone III. Fu in questa occasione che egli passò anche per Solferino. A Castiglione delle Stiviere fu sconvolto alla vista dei feriti. Provenienti dal campo di battaglia, che ricevevano le prime cure dalla popolazione. Maturò l’idea di creare un corpo di volontari che assistesse tutti i feriti in battaglia senza distinzione di nazionalità. Così nacque la Croce Rossa.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.

gesim - banner