Crea sito

Giaveno, Daniele Ughetto Piampaschet catturato dai Carabinieri in un alloggio Condannato a 25 anni per l'omicidio di Anthonia Egbuna

Catturato Daniele Ughetto Piampaschet

GIAVENO – È  stato catturato in un appartamento di Giaveno dai Carabinieri Daniele Ughetto Piampaschet. È finita così la fuga dell’uomo condannato in via definitiva dalla Corte di Cassazione a 25 anni per omicidio. La condanna era arrivata per la morte della prostituta nigeriana Anthonia Egbuna, il cui corpo fu trovato nel Po a San Mauro Torinese nel febbraio 2012. Ma quando i Carabinieri si sono presentati a casa sua, a Giaveno, sabato 13 luglio per portarlo in carcere non lo hanno trovato. Il padre che tentò di bloccare i Carabinieri ed è stato arrestato per resistenza. Questa volta non ha avuto scampo.

CONDANNATO PER OMICIDIO

Il quarantenne di Giaveno, Daniele Ughetto Piampaschet, condannato nei giorni scorsi in via definitiva dalla Cassazione, si è sottratto all’arresto per pochi giorni. I Carabinieri lo hanno cercano ovunque. Per i magistrati, compresi quelli della Suprema Corte di Cassazione, è lui l’assassino di Anthonia Egbuna. Era la fine di febbraio del 2012 quando il corpo senza vita della ragazza venne ripescato dalle acque della diga sanmaurese. Una morte che, inizialmente, apparse inspiegabile e che fece scattare da subito le indagini dei carabinieri del Comando Provinciale. Proprio all’interno del cimitero di San Mauro Torinese, infine, riposano le spoglie della giovane assassinata nel 2012

Daniele Ughetto Piampaschet

DEVE FARE 25 ANNI DI CARCERE

La sentenza pronunciata dalla Corte di Cassazione di Roma risale dai primi di luglio e ha fatto scattare l’ordine di carcerazione per l’uomo: 25 anni di carcere, a tanto ammonta la pena da scontare. Ma Piampaschet è adesso in manette ed è stato condotto in carcere.