Cantiere TAV, con Cirio sul cantiere anche i sindaci di Chiomonte e Susa Partirà l'appalto per la realizzazione dello svincolo autostradale da parte di Sitaf

CHIOMONTE – A meno di due mesi dal suo insediamento quale Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio ha effettuato oggi un sopralluogo al cantiere TAV Torino-Lione. A Chiomonte è stato accompagnato dai membri della giunta regionale. Il direttore generale di TELT Mario Virano, insieme al direttore costruzioni Piergiuseppe Gilli, ha accolto la delegazione e ha illustrato l’avanzamento dei lavori italiani e francesi. L’opera, è noto, fa parte del Corridoio Mediterraneo, una delle nove dorsali della rete di trasporto ferroviario.

A SALBERTRAND CENTO POSTI DI LAVORO

L’infrastruttura, finanziata dall’Unione Europea, è al 18% di realizzazione: scavati circa nove  chilometri di tunnel in cui passeranno i treni. Già appaltato il 21% delle opere previste. Avviate le procedure dell’affidamento lavori per tutto il tunnel di base cioè quattro cantieri aperti al momento. Un totale di circa un migliaio di risorse impiegate. Sono stati inoltre confermati i prossimi step operativi. Tra questi l’ampliamento del cantiere della Maddalena in autunno.

 

Chiomonte, il cantiere del TAV

Il prossimo lancio delle gare d’appalto per la realizzazione dello svincolo autostradale da parte di Sitaf. Anche l’affidamento dei lavori per le nicchie d’interscambio alla fine del 2019. Queste sono funzionali all’avanzamento dei lavori. Il direttore generale ha inoltre ricordato che al servizio del cantiere sorgerà a Salbertrand la fabbrica dei conci. Grazie al recupero di un’ampia area ex-industriale destinata alla valorizzazione dei materiali di scavo estratti a La Maddalena. La fabbrica, con uffici, aree di stoccaggio e depurazione delle acque, avrà lo scopo di produrre i conci di rivestimento del tunnel. Il sito impiegherà fino a 100 persone.

I SINDACI DI SUSA E CHIOMONTE

Il governatore del Piemonte Cirio è entrato nel cunicolo de La Maddalena, cantiere TAV. Lì è stata scavata una galleria geognostica di oltre sette chilometri. Questa ospiterà il maggiore cantiere italiano per il tunnel di base della grande opera transfrontaliera. Qui sono in corso i monitoraggi ambientali e i lavori per la manutenzione del cunicolo esplorativo, che sarà utilizzato per il transito dei mezzi che lavoreranno in galleria. Al sopralluogo hanno partecipato il vice presidente della Giunta Regionale Fabio Carosso, l’assessore ai Trasporti e Infrastrutture Marco Gabusi. Anche gli assessori: Matteo Marnati, Vittoria Poggio, Marco Protopapa, Roberto Rosso, Andrea Tronzano. Con loro  il presidente del Consiglio Regionale Stefano Allasia e il presidente e il vice presidente della Commissione Infrastrutture Mauro Fava e Paolo Ruzzola. Presente anche il sindaco di Chiomonte Roberto Garbati e quello di Susa, Piero Genovese.