Crea sito

Novalesa: patate e toma nella fiera con le rotoballe che girano Due giorni di festa organizzate dal Comune e dalle associazioni

Novalesa patata(foto Daniela Conca)

NOVALESA – Sabato 21 e domenica 22 settembre a Novalesa si è svolta la 15ª edizione della Fiera Patate di montagna e della Toma. Patate di montagna e le tome, eccellenze del territorio, sono state le protagoniste del programma della Fiera. Il prologo. Sabato 21 settembre alle ore 20,30 ecco la gara “Facciamo girare le balle”. Una competizione di spinta di rotoballe di fieno. Poi patate fritte e vino e birra con l’accompagnamento della Banda Musicale di Novalesa. Durante la giornata di domenica nonostante il tempo incerto un numeroso pubblico ha frequentato la mostra mercato delle produzioni stagionali. Nell’area polivalente adiacente al comune bancarelle ed espositori hanno animato Novalesa.

MOSTRE E LUOGHI DI CULTURA

Per tutta la giornata si è potuto visitare il museo e i luoghi di cultura. La Casa degli Affreschi il Museo Etnografico e la Chiesa parrocchiale con l’attigua Confraternita. La Casa degli affreschi, recentemente acquisita e recuperata dal Comune di Novalesa, era un tempo una locanda medioevale. Si conosce un solo altro caso nelle Alpi di ambiente di questo tipo così ben conservato, in Val Pusteria, oltre ad uno cittadino a Moncalieri. Probabilmente si può identificare con la Locanda della Croce Bianca, citata nei documenti a partire dal XIV secolo. L’edificio presenta in facciata affreschi con gli stemmi delle regioni europee di provenienza e di destinazione degli avventori della locanda, punto tappa della Via Francigena alla base del Colle del Moncenisio. Internamente, la Casa presenta decorazioni geometriche a fresco con scritte lasciate dagli avventori nel corso del tempo. Durante i restauri è stata rinvenuta la scritta di un pellegrino di origine polacca.