Valsusa e Valsangone: c’è il bollettino valanghe dell’unione montana Coazze attiva nella formazione del personale

Valanga neve

VAL SANGONE – E’ uscito il primo bollettino valanghe della Commissione Valanghe Valsangone, voluto dall’Unione Montana Val Sangone, dall’Unione Montana Valle di Susa e dall’Unione Montana Alta Valle di Susa. Quella Valsangone pagherà parte delle spese di funzionamento, circa 800 euro anno. Coazze, considerato che è il comune più interessato all’argomento, considerata l’ampia porzione di territorio alpino che può essere colpito dal fenomeno valanghe, in particolare nel vallone del Colle della Rossa, parteciperà alla spesa accollandosi il costo del corso Aineva. Le Regioni e Province autonome dell’arco alpino hanno, secondo i dettami di legge, il compito di prevenire i pericoli derivanti dalle valanghe sul territorio montano. Uno degli strumenti fondamentali per assolvere tale compito, in particolare durante la stagione invernale, è il bollettino nivometeorologico emesso dalle varie istituzioni locali tramite i propri organi competenti.

I DATI ALL’ARPA

Il corso Aineva che servirà per gli addetti al bollettino valancghe della Val Sangone si terrà in Trentino a breve. Vi parteciperà il delegato non ancora formato; per la Valsangone i rappresentanti che opereranno all’interno della commissione sono Dosio e Armando entrambi indicati dal Soccorso Alpino. Coazze inoltre ha messo a disposizione della commissione il suo progetto neve che ha permesso di realizzare un impianto di sorveglianza e rilevazione nivometrico all’avanguardia sia in Piemonte che a livello nazionale. Opere realizzate nel frequentatissimo vallone del colle della Russa che trasmetterà i dati direttamente all’Arpa .AINEVA ha il compito di coordinare il lavoro dei centri regionali e provinciali che si occupano di pericolo valanghe, pur mantenendo gli stessi la propria autonomia operativa. Gli obiettivi primari dell’AINEVA sono lo scambio e la divulgazione di informazioni, l’adozione di metodologie comuni di raccolta ed elaborazione dati, la divulgazione di pubblicazioni, la formazione dei tecnici

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!