Crea sito

Cantiere TAV, Plano polemico sulla visita di Genovese con Cirio Plano: "Un comportamento così altalenante nel giro di poche ore"

TAV Plano Genovese

SUSA  – La TAV è argomento di discussione tra Plano e Genovese. E’ polemica, sempre all’interno di uno scontro politico e non oltre, tra Sandro Plano e l’amministrazione segusina. Scrive a nome dei consiglieri: Alessandra Brezzo, Antonita Pomo, Massimo Chianello l’ingegnere. “Abbiamo recentemente appreso dai giornali che Presidente della Regione Piemonte, con l’amministratore delegato di TELT, hanno inviato Sindaci, Mino Giachino e alcune delle Signore che hanno organizzato manifestazioni Si TAV a Torino a un incontro istituzionale a Chiomonte.  Successivamente abbiamo letto un durissimo comunicato di gran parte dei Sindaci che contestavano, giustamente secondo noi, l’esistenza di un accordo mai sottoscritto e tra grave scorrettezza istituzionale nella scelta degli invitati e del luogo. Tra i sottoscrittori il sindaco di Susa, Piero Genovese.

Sandro Plano

UNA VISITA AL CANTIERE TAV

Scrive poi Plano. “Poco dopo vediamo sin social le fotografie della sua visita al cantiere di Chiomonte. Presenza giustificata, pare, dal fatto che si trattato di un banale equivoco. Equivoco evidentemente non risotto per gli altri Sindaci che non liana partecipato a questa stessa visita.  Nel pieno rispetto per la diversità delle opinioni su questo tenta cosi controverso, esprimiamo la nostra critica a un comportamento così altalenante nel giro di poche ore, soprattutto su questo tema cosi delicato e che richiede una forte concertazione con i Comuni confinanti”.

BISOGNA PARLARNE IN CONSIGLIO COMUNALE

“Serve un chiarimento senza improvvisazioni con la Regione e con lo Stato sulle modalità di confronto istituzionale fatto nelle sedi opportune. Riteniamo inoltre ingiustificata la presenza di rappresentanti di Enti pubblici o privati che non sono direttamente interessati dall’impatto dei cantieri. Invitiamo inoltre Sindaco a portare l’argomento in Consiglio comunale per avere chiarimenti sulla linea di condotta che l’Amministrazione intenda adottare nel prossimo futuro”. Conclude il gruppo consigliare Susa.