Sostegno alla montagna in Piemonte: 2 milioni e 900mila euro da distribuire tra i comuni montani Le predazioni dei lupi equiparate alle calamità naturali

TORINO – Sostegno alla montagna in Piemonte: 2 milioni e 900mila euro da distribuire tra i Comuni e le Unioni delle Comunità ed Enti montani. Dal Consiglio regionale del Piemonte. Lo stabilisce il provvedimento, il cui parere preventivo favorevole è stato approvato all’unanimità dalla Terza commissione (presidente Claudio Leone). La commissione ha espresso parere preventivo favorevole a maggioranza al programma annuale per l’erogazione dei contributi a favore della montagna. La cui cifra ammonta a 2 milioni e 900mila euro da distribuire tra i Comuni e le Unioni delle Comunità ed Enti montani. L’assessore allo Sviluppo della montagna Fabio Carosso ha illustrato le quattro macrolinee di azione. In particolare gli interventi per affrontare l’emergenza epidemiologica. Poi la risistemazione dei territori montani dopo gli eventi alluvionali. Il sostegno alla scuola anche per la didattica a distanza e infine il turismo sostenibile.

LE PREDAZIONI DEI LUPI EQUIPARATE ALLE CALAMITÀ NATURALI

Anche il lupo verrà considerato causa d’indennizzo dei danni causati da calamità naturali e avversità atmosferiche. Lo prevede la bozza di modifica relativa alla Legge regionale che disciplina il riordino delle norme in materia di agricoltura e di sviluppo rurale. La commissione ha espresso parere preventivo favorevole a maggioranza. L’assessore all’Agricoltura Marco Protopapa ha spiegato che la modifica riguarda proprio l’equiparazione degli animali di specie protette di fauna selvatica alle avversità naturali e atmosferiche.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!