Crea sito

Sestriere: grande partecipazione al 4° raduno Auto e Moto d’Epoca I mezzi storici hanno sfilato in passerella

Sestriere Auto Moto epoca

SESTRIERE – Una variopinta passerella al Sestriere di oltre 80 mezzi storici ha caratterizzato la 4° edizione del Raduno Auto e Moto d’Epoca. Organizzato domenica 11 agosto dalla Pro Loco di Sestriere. Un’edizione speciale dedicata al ricordo di due grandi amici scomparsi prematuramente. Daniele Toye e Luca Falco che hanno sempre contribuito con entusiasmo e passione alla realizzazione di questa manifestazione.

Sestriere Auto Moto epoca

AUTO D’EPOCA

Sestriere con Auto e Moto d’epoca e mezzi che hanno fatto la storia della mobilità a due ruote, Moto Guzzi, Gilera, Benelli ed anche a tre ruote con due splendidi sidecar BSA e Ural. Anche le immancabili Vespa Piaggio di tute le epoche. Per le quattro ruote tra le vetture più fotografate figurano la piccola Balilla ed una mastodontica Chrysler 300 del 1968 con motore V8 da 7.216cc in perfette condizioni. Poi due jeep Willys risalenti alla seconda guerra mondiale. I mezzi storici hanno sfilato in passerella sino al Forno di Sestriere per un aperitivo per poi rientrare al parco chiuso in Piazza Agnelli. Dopo la sosta per il pranzo all’Osteria del Conte, la carovana ha lasciato Piazza Agnelli dirigendosi al Bar del Lago Losetta. Ecc un digestivo di congedo ed un arrivederci al prossimo anno.

Sestriere Auto Moto epoca

LA JEEP IN GUERRA

l veicolo da trasporto Utility truck ¼ t 4×4 jeep fu il veicolo costruito nel maggior numero di esemplari nel corso della Seconda guerra mondiale. Fu usato dalle forze armate degli Stati Uniti su tutti i teatri di guerra e fu ceduto in quantità notevoli a tutti gli alleati, diventando quindi il principale veicolo di collegamento anche per gli eserciti britannico, sovietico e francese. Fu utilizzato anche dalle forze dell’Asse, quando ebbero occasione di catturare veicoli ancora funzionanti. Il nome “jeep” è dato dalla pronuncia dell’acronimo GP che sta per General Purpose (usi generali). Successivamente alla Seconda guerra mondiale il termine jeep indicò genericamente qualsiasi veicolo militare leggero non blindato con un aspetto simile alla jeep originale.