San Giovanni a Sauze d’Oulx: la tradizionale processione I SanGiovannini, il comitato spontaneo dei giovani di Sauze che si tramanda di generazione in generazione

sauze oulx

SAUZE D’OULX – San Giovanni a Sauze d’Oulx: un trionfo della tradizione. La festa patronale di San Giovanni Battista ha riportato a Sauze d’Oulx le vecchie tradizioni, che la pandemia aveva un po’ messo da parte. Ma il fuoco della festa ha covato per benone in questi due anni e così giovedì 23 e venerdì 24 giugno la tradizione è esplosa secondo lo spirito dei Sauzini. I SanGiovannini, il comitato spontaneo dei giovani di Sauze che si tramanda di generazione in generazione, son tornati protagonisti e la festa è impazzata.

Giovedì sera il via ai festeggiamenti patronali all’insegna della tradizione più autentica il classico falò di San Giovanni che ha saputo radunare in località Cramayo migliaia di persone attorno al fuoco con gofres, vino e bevande, mentre nel campetto Clotes si è tenuto lo spettacolo pirotecnico. La festa è poi proseguita per tutta la notte con le serenate per le vie del paese sino all’alba. SanGiovannini ancora protagonisti venerdì 24 giugno durante la festa religiosa di San Giovanni che quest’anno ha visto la partecipazione straordinaria del Vescovo Emerito monsignor Alfonso Badini Confalonieri che ha presieduto la cerimonia cui con il parroco di Sauze d’Oulx don Giorgio Nervo è intervenuto anche il parroco di Bardonecchia don Franco Tonda. La processione aperta come sempre dalle ragazze con i costumi tradizionali di Sauze d’Oulx ha visto i SanGiovannini portare in processione la statua del santo Patrono.

NOTIZIE DELLA VALSUSA, VAL SANGONE E CINTURA DI TORINO

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.