Crea sito

Rivoli, sul gatto torturato e morto stanno indagando la Polizia Locale e i Carabinieri Il fatto è accaduto in via Alessandria

Polizia Locale Rivoli

RIVOLI – Indagano Polizia Locale e Carabinieri su quando successo nella zona industriale di Rivoli dov’è un gatto torturato e poi morto a causa di un bastone in pancia. Il fatto è accaduto in via Alessandria dov’è poi stata abbandonata la bestia nel verde a lato della strada. Non è il primo caso che le associazioni di volontariato denunciano negli ultimi mesi. Scrive il consigliere comunale (Lega) Vincenzo Vozzo. “Oggi come già preannunciato qualche giorno fa in seguito alla notizia dell’atroce maltrattamento e morte di uno dei tanti gatti delle colonie feline della zona industriale di Rivoli, mi sono recato sia alla Polizia Locale che da Carabinieri. Una visita per informarli personalmente e ufficialmente in qualità rappresentante politico locale dell’accaduto”.

Rivoli gatto torturato morto

CARABINIERI E POLIZIA LOCALE

Scrive Vozzo. “Le Forze dell’Ordine mi hanno detto che sono già al lavoro e che stanno indagando a 360°. Non tralasciano nessuna pista al fine di assicurare il responsabile del vile atto alla giustizia indipendente se la vittima delle atrocità sia un felino. In sinergia con la Polizia Locale si muoveranno e si stanno già muovendo sul territorio con azione anche preventiva. Tengono inoltre ad rassicurare tutti che trattasi di unico e speriamo ultimo caso “ufficializzato” di questo genere sul territorio di Rivoli. Non lasceranno nulla di intentato. Personalmente coadiuvato anche dalla consigliere comunale Lucia Garzone, che si è unita alla “causa”, manterrò l’attenzione dell’amministrazione comunale alta sulla questione con ogni mezzo a nostra disposizione. Contrasteremo chi si rende responsabile di qualsiasi forma di maltrattamento verso qualsiasi essere vivente sul territorio comunale“.