Rivoli: maestre dell’asilo sotto inchiesta, i genitori difendono la scuola “Dobbiamo tutelare i piccoli” "Rinnoviamo la nostra più completa fiducia a tutto il personale docente"

RIVOLI – Anche il Comitato genitori dell’Istituto Comprensivo Primo Levi di Rivoli prende posizione su quanto accaduto alla Scuola d’Infanzia Fratelli Rosselli. Tra le mura dell’istituto si sono consumati, così dice la Procura, maltrattamenti di due maestre sui piccoli ospiti. Tutto accadde nel 2019. I genitori hanno voluto prendere una posizione pubblica con un comunicato pubblicato sulla propria pagina Facebook. “Ribadiamo la nostra posizione. Condanniamo con forza la gogna mediatica che si sta scatenando sui social nei confronti delle due insegnanti indagate. Non spetta a noi giudicare. Il nostro unico compito è quello di tutelare i piccoli e le loro famiglie. Rinnoviamo la nostra più completa fiducia a tutto il personale docente e non docente dell’Istituto Comprensivo Levi estraneo alla vicenda“.

A RIVOLI

Si legge poi. “Condanniamo con assoluta fermezza qualsiasi azione che possa  essere stata perpetrata nei confronti dei piccoli allievi e siamo vicini alle famiglie coinvolte. Ma il comprensivo Levi non è quello mostrato in tv, per questo rinnoviamo la nostra fiducia a tutto il corpo docente e non docente estraneo a questa vicenda. In queste situazioni si scatenano sui social una miriade di commenti, di ipotesi, di condanne, addirittura di minacce, ma la caccia alle streghe non è mai stata utile a nessuno. Non spetta a noi indagare o fare un processo che presumibilmente ci sarà“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Gesim Immobiliare