L’antica fucina di Bruzolo potrà diventare un museo Questa è una delle fucine più antiche del Piemonte

BRUZOLO – In occasione della VII Giornata del patrimonio archeologico della Valle di Susa, il comune di Bruzolo ha aperto al pubblico la sua antica Fucina. Nel progetto di recupero di questa antica Fucina l’amministrazione continua a crederci e la presenza di così tanto pubblico domenica 25 settembre testimonia che è un’idea vincente. Questa è una delle fucine più antiche del Piemonte e risale al 1200. Dalla fine del 1700 è stata di proprietà della famiglia Olivero e proprio da loro il comune l’ha acquistata per fare un ecomuseo. Con i primi fondi che vennero donati da una fondazione bancaria si è fermato il degrado ma molto c’è da fare ancora.

A partire dall’ingresso che nel progetto di recupero dovrebbe avvenire dall’esterno tramite una passerella per evitare il passaggio nel cortile della famiglia Olivero. Restano anche da recuperare le ruote e da allestire tutta la parte museale, oltre a consolidare gli antichi magli e la ruota di trasmissione che è un pezzo pregiatissimo. La giornata dell’archeologia ha rilanciato l’idea di museo.

IL CASTELLO

Nel Castello di Bruzolo venne firmato il 25 aprile 1610 il Trattato di Bruzolo tra gli emissari di Enrico IV re di Francia, Claude de Bullion e François de Bonne de Lesdiguières, e Carlo Emanuele I duca di Savoia. Il castello di Bruzolo è fra i più interessanti castelli in Valle di Susa. Fu sede nel 1610 della firma del Trattato di Bruzolo, un’importante alleanza matrimoniale e militare tra Regno di Francia e Ducato di Savoia. Nel suo nucleo più antico risale almeno al feudo dei Bertrandi, istituito da Tommaso I di Savoia nel 1227. Ancora circondato in parte da prati e vigneti, è situato a metà del pendio alluvionale del paese. Nel 2015 l’edificio principale, appartenuto in ultimo alla famiglia Marconcini, è stato acquisito dallo Stato per il suo interesse storico-artistico e affidato alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Torino. Abitato ancora oggi, se uno sguardo superficiale può essere ingannato dal parziale interramento dovuto alle alluvioni, in realtà la sua struttura è piuttosto ampia.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Bruzolo. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.