La centrale nucleare di Zaporizhzhya in Ucraina è a rischio? Dichiarazione dei ministri degli Esteri del G7

UCRAINA – La centrale nucleare di Zaporizhzhya in Ucraina è a rischio? (Comunicato G7).

LA CENTRALE NUCLEARE IN UCRAINA A RISCHIO

Noi, i Ministri degli Esteri del G7 di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d’America, e l’Alto Rappresentante dell’Unione Europea, ribadiamo la nostra più ferma condanna per la guerra di aggressione non provocata e ingiustificata in corso di la Federazione Russa contro l’Ucraina. La Federazione Russa deve ritirare immediatamente le sue truppe dall’interno dei confini internazionalmente riconosciuti dell’Ucraina e rispettare il territorio e la sovranità dell’Ucraina.

COMUNICATO ALLA RUSSIA

In tale contesto, chiediamo che la Russia restituisca immediatamente il pieno controllo al legittimo proprietario sovrano, l’Ucraina, della centrale nucleare di Zaporizhzhya e di tutti gli impianti nucleari all’interno dei confini dell’Ucraina riconosciuti a livello internazionale per garantire la loro sicurezza e sicurezza. Il personale ucraino che gestisce la centrale nucleare di Zaporizhzhya deve essere in grado di svolgere i propri compiti senza minacce o pressioni. È il continuo controllo russo dell’impianto che mette in pericolo la regione.

I G7

Rimaniamo profondamente preoccupati per la grave minaccia che il sequestro degli impianti nucleari ucraini e altre azioni da parte delle forze armate russe rappresentano per la sicurezza e l’incolumità di tali impianti, aumentando significativamente il rischio di un incidente o incidente nucleare e mettendo in pericolo la popolazione dell’Ucraina, Stati e la comunità internazionale. Inoltre, mina la capacità dell’AIEA di monitorare le attività nucleari pacifiche dell’Ucraina a fini di salvaguardia“.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.