Crea sito

Incidente a Bruzolo: morti Maicol Sibille e Michele Conia Il forte impatto dovuto ad un malore

Sibille e Conia

BRUZOLO – Doppia tragedia in Valsusa, in un’incidente stradale sono morti Maicol Sibille e Michele Conia. Maicol Sibille, laureato in giurisprudenza, 36 anni abitava a Susa. Michele Conia era residente a Sant’Antonino di Susa ed aveva 58 anni. La dinamica dell’incidente ha visto l’auto guidata da Conia, probabilmente colto da malore, impattare contro quella guidata da Sibille. Il primo è morto sul colpo mentre il giovane è spirato all’Ospedale di Susa per le gravi ferite causate dallo scontro. Sibille era molto conosciuto in città per la esperienza in Consiglio Comunale nell’amministrazione di Sandro Plano e come dirigente del Venaus Calcio. Lavorava all’Istituto Comprensivo di Condove come dirigente. Conia era commerciante. Sua la proprietà e gestione del bar “Il cappuccino” a Chianocco.

Bruzolo incidente

SUL TERRITORIO

Sull’incidente è intervenuta prontamente la Croce Rossa con le autoambulanze. L’ordinamento della Croce Rossa si ispira ai principi di sussidiarietà. Quindi di democrazia ed elettività delle cariche associative. Poi di separazione tra le funzioni di indirizzo e controllo e le funzioni operative di autonomia degli organi territoriali. Nonché ai criteri di efficacia, efficienza ed economicità.  La Croce Rossa Italiana è un’organizzazione locale che agisce sul territorio, articolata in Comitati con autonoma personalità giuridica. È  anche organizzazione regionale articolata in Comitati Regionali che coordina e controlla mediante specifiche attribuzioni.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!