Crea sito

Il sindaco di Sant’Antonino Susanna Preacco è “Sindaco Bravo Bravissimo” Un video riconoscimento al Consiglio Comunale

Susanna PreaccoSusanna Preacco

Sindaco Bravo Bravissimo | ottava puntata, Sant’Antonino di Susa

Dopo il Comune di Bra, questa settimana con la rubrica ‘Sindaco Bravo Bravissimo’ torniamo in #Piemonte e ci spostiamo nell’Area Metropolitana di #Torino. Siamo andati a trovare la sindaca del Comune di Sant'Antonino di Susa, Susanna Preacco, che lo scorso 18 dicembre ha invitato il Consiglio Comunale a revocare la cittadinanza onoraria a Benito #Mussolini e riconoscerla a #LilianaSegre. “Due provvedimenti fortemente simbolici che vogliono riaffermare il valori dell'antifascismo, il rifiuto del razzismo e chiarire che lo sterminio degli ebrei è un evento unico nella storia del '900, di cui Liliana Segre è uno degli ultimi testimoni viventi” ha spiegato il sindaco Susanna Preacco.

Gepostet von ALI Nazionale am Donnerstag, 6. Februar 2020

S.ANTONINO – Il sindaco Preacco di Sant’Antonino di Susa è protagonista dell’ottava puntata della rubrica “Sindaco Bravo Bravissimo” di ALI. ALI Piemonte è un l’Associazione di Comuni, Province, Regioni, e Unioni Montane che ha come obiettivo la crescita del sistema delle Autonomie Locali. Come? Attraverso l’attuazione del federalismo solidale e attraverso il rinnovamento dell’Amministrazione. Il video è stato pubblicato in quanto, lo scorso 18 dicembre, il Sindaco Susanna Preacco ha invitato il Consiglio Comunale a revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini e riconoscerla a Liliana Segre. “Due provvedimenti fortemente simbolici che vogliono riaffermare il valori dell’antifascismo. Il rifiuto del razzismo e chiarire che lo sterminio degli ebrei è un evento unico nella storia del ‘900, di cui Liliana Segre è uno degli ultimi testimoni viventi” ha spiegato il sindaco.

IL SENSO CIVICO

Così il comune della Valsusa è stato protagonista dell’interessante rubrica che assegna un premio ad un’azione meritevole per impegno civico e senso di solidarietà. Una bella soddisfazione per l’amministrazione Preacco e tutto il Consiglio Comunale di Sant’Antonino che all’unanimità ha approvato i due provvedimenti.  ALI, già Legautonomie, fondata nel 1916, è una Associazione di Comuni, Province, Regioni, Unioni Montane, Consorzi ed ogni altra forma di articolazione degli Enti Locali che ha come obiettivo la crescita del sistema delle Autonomie Locali, attraverso l’attuazione del federalismo solidale e attraverso la riorganizzazione ed il rinnovamento dell’Amministrazione.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!