Gravere, una donna positiva al Coronavirus Attiva la Centrale Operativa Comunale C.O.C.

Gravere, il Municipio

GRAVERE – A Gravere una donna è risultata positiva al Coronavirus. Dal Comune il sindaco Piero Franco Nurisso scrive. “Purtroppo un altro caso di contagio a Gravere. Si tratta di una donna di mezza età che è risultata positiva al test. La sua famiglia è stata posta in isolamento domiciliare fiduciario. In questo momento particolare per tutti è importante rispettare le disposizioni di sicurezza che ci sono state date dal Governo. Per chi dovesse riscontrare la presenza di sintomi, il primo e unico passo da seguire è quello di contattare il proprio medico di famiglia. In questo periodo la Dott.ssa Ceresetti è sostituita dalla Dott.ssa Cecilia Ponti tel. 377 6881443. Intanto sta proseguendo la distribuzione delle mascherine protettive da parte dei volontari. Secondo i criteri di priorità già precedentemente segnalati. Le attività commerciali locali si sono rese disponibili ad effettuare le consegne a domicilio su richiesta telefonica”.

DISTRIBUZIONE DI MASCHERINE ALLA POPOLAZIONE

Ai fini del contenimento della diffusione del Coronavirus a Gravere, l’amministrazione comunale, congiuntamente all’Unione Montana Alta Valle Susa, ha ricevuto in donazione da un’organizzazione benefica un numero di mascherine protettive. Sono prodotte da una ditta di Salbertrand che si è riconvertiva nella produzione delle stesse. Verranno distribuite per un numero massimo di una per ogni abitante. La distribuzione avverrà a mezzo di volontari direttamente a domicilio. Con precedenza alle fasce di popolazione più a rischio. Popolazione anziana, persone aventi particolari patologie, persone che si devono spostare per motivi lavorativi. Inizialmente verrà consegnata una mascherina per ogni famiglia e poi successivamente integrate. Si prega pertanto di non recarsi in Municipio per il ritiro personale, mettendo a rischio la propria ed altrui salute. Le mascherine fornite potranno essere riutilizzate più volte a seconda del tipo di lavaggio.

ATTIVA LA CENTRALE OPERATIVA COMUNALE

Il 17 marzo il Comune di Gravere aveva attivato la Centrale Operativa Comunale C.O.C. per l’emergenza Coronavirus. In quanto comune confinante con territorio coinvolto con casi di risultanza positiva al Coronavirus. Successivamente in data 18 marzo nel Comune era stato riscontrato un caso di positività al test diagnostico. Il soggetto era stato ricoverato presso struttura ospedaliera per cui diventava necessario adottare misure precauzionali coordinate. L’Amministrazione con il supporto delle associazioni di volontariato CRI, PROTEZIONE CIVILE si è impegnata allo scopo di garantire una corretta comunicazione alla popolazione sui profili di rischio. Poi di aggiornare il monitoraggio dei soggetti vulnerabili, di coordinare servizi per ottimizzare la risposta del sistema locale. In relazione all’attivazione dei protocolli di emergenza adottati dal Governo e dalle Regioni.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!