Alpini della Valsusa: il 25° Raduno sezionale con il vescovo Badini Confalonieri Tre giorni di festa e appuntamenti ad Exilles con le penne nere

EXILLES. In una giornata di sole, con la cornice delle montagne della Valsusa e sotto l’imponente mole del Forte di Exilles ecco gli Alpini. E’ trascorsa la festa annuale degli alpini valsusini. Il 25° raduno sezionale dell’Ana Val Susa, 53° incontro degli ex del 3° Reggimento Alpini e incontro annuale del volontariato alpino. E’ iniziato tutto venerdì con la consegna del Premio Carena. Poi proseguire sabato sera con il concerto della Fanfara ANA Valsusa, ancora una volta apprezzato. Poi la domenica il consueto programma con il ritrovo sotto il Forte.

IL VESCOVO PER LA MESSA

Dal mattino gli Alpini della Valsusa ad Exilles in sfilata verso piazza Europa per i saluti e il ricordo dei caduti. Quindi nuovamente in fila, sempre con la Fanfara ANA Valsusa in testa, per tornare al Forte per la celebrazione della Santa Messa. In occasione del centenario della fondazione dell’associazione è salito d Exilles il vescovo Alfonso Badini Confalonieri. Il presidente della Sezione ANA Val Susa, Paolo Parisio, ha salutato tutti i presenti ed anche chi non ha potuto esserci, senza dimenticare chi “è andato avanti”. Ha confermato come l’ANA sia “una sezione viva ed attiva, profondamente radicata nel territorio della comunità di valle. Tutti i gruppi vengono chiamati rispondono sempre con solerzia alle chiamate della società. Il presidente ha voluto ancora ricordare tutti gli elementi della sezione, gli alpini, la fanfara, le attività, esercitazioni e Protezione civile, la cultura con il Premio Carena, e i progetti per il futuro”.