Crea sito

Giaveno: Unarco “sugli eventi le comunicazioni sono tardive”. Risponde l’Assessore Barone Barone "alla programmazione lavoriamo per tempo coinvolgendo tutti gli attori territoriali"

GIAVENO – Denuncia di Unarco sulla mancanza di tempestiva comunicazione delle manifestazioni fieristiche e organizzazione frettolosa degli eventi da parte del comune di Giaveno. E’ quanto lamenta il direttivo dell’Associazione Commercianti ed Artigiani di Giaveno Unarco in una recente nota. “Lo scorso 30 Aprile, infatti, il comune di Giaveno ha organizzato ‘La Giornata dello Sport‘ occupando le principali piazze del paese, omettendo però di avvisare e  coinvolgere molti commercianti, che lo hanno scoperto solo con pochissimi giorni di preavviso.” In occasione di Maggionatura ad essere penalizzati, a detta di Unarco, saranno i fiorai perché l’edizione 2017 avverrà in concomitanza con la ricorrenza della Festa della Mamma, con una conseguente concorrenza serrata per coloro che a Giaveno commerciano nel settore florovivaistico.

LA CRITICA DI UNARCO

Continua la critica di Unarco sulla gestione degli eventi a Giaveno.“Il Comune è uscito con una comunicazione il 28 aprile 2017 che annunciava la 22esima edizione di ‘Maggionatura’. In concomitanza con la Festa della Mamma. Lo stesso problema si era già proposto alcuni anni addietro. I fiorai presenti in città fecero esplicita richiesta al Comune di spostare l’organizzazione di ‘Maggionatura’. “Siccome siamo fermamente convinti che non ci sia volontà da parte del Comune di penalizzare le sue attività commerciali dobbiamo imputare tale comportamento a un’organizzazione che spesso ultimamente ci sembra frettolosa e poco approfondita.

La parola all’Assessore al Commercio

Alla programmazione delle manifestazioni stiamo lavorando da tempo, coinvolgendo le associazioni dei commercianti e anche altre realtà territoriali. Non è sempre facile far coincidere le varie richieste che ci pervengono con le esigenze di tutti. E a maggior ragione con le migliori tempistiche per tutti – spiega Marilena Barone –  la data di Maggionatura non è certamente stata scelta in modo intenzionale. Nè per penalizzare una categoria di commercianti. Dato il preavviso con cui abbiamo allertato gli operatori per avere la loro adesione, non è purtroppo più modificabile la data in modo da evitare la coincidenza con la Festa della Mamma. Ci tengo però a sottolineare ancora una volta che siamo aperti alle collaborazioni con tutte le associazioni: lavorare insieme può essere utile per evitare che vi siano ulteriori problemi legati alle coincidenze di date”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!