Giaveno: è morto l’ex sindaco Luigi Cugno, uomo di sinistra Mancato ieri all’età di 87 anni

Luigi CugnoLuigi Cugno

Studio Golia

GIAVENO – Cordoglio a Giaveno per la scomparsa dell’ex sindaco Luigi Cugno. Fu sindaco per un decennio, dal 1975 al 1985, prima e dopo sedette a lungo in Consiglio Comunale di Giaveno. Fu anche consigliere nella Comunità Montana Val Sangone e nella giunta della gestione dell’Ente Parco Orsiera-Rocciavré. Nel suo lungo impegno pubblico fu a più riprese, in rappresentanza del Comune di Giaveno ma anche della Città di Torino, allora socio, componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pacchiotti. Luigi Cugno è stato una delle grandi figure della sinistra della Val Sangone tesserato nel Partito Comunista Italiano fino al Partito Democratico.

UOMO DI SINISTRA

Luigi Cugno è morto ieri, all’età di 87 anni compiuti qualche giorno fa. E’ decritto come uomo concreto e di alto rigore morale. Radicato nella sua visione ideale ma capace di dialogo, ha saputo cercare e costruire collaborazioni oltre gli steccati ideologici. Tanti i momenti della sua lunga e operosa vita di servizio politico-amministrativo che potrebbero essere richiamati. Un ricordo. “Pescando dal cassetto della memoria, ci piace ricordarlo istrionico banditore, negli anni ’80, nel Portobello a favore del Comitato Pro Rene, trasversale esperienza benefica che condivise, tra gli altri, con l’indimenticabile Fratel Carlo. Un frammento minimo, certo, ma che fotografa il suo amore per la comunità”. Alla famiglia e a quanti lo piangono sono arrivate le condoglianze degli onorevoli Ruffino e Napoli, della Sezione del PD di Giaveno e della Fondazione Pacchiotti.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!