Elezioni Regionali: Paolo Ruzzola super consenso con 4.415 voti “Con Forza Italia per il territorio, grazie a chi mi ha votato”

ruzzola

ELEZIONI – Elezioni Regionali: Paolo Ruzzola super consenso con 4.415 voti “Con Forza Italia per il territorio, grazie a chi mi ha votato“.

PAOLO RUZZOLA ELETTO IN REGIONE

Paolo Ruzzola rientra in Consiglio Regionale bissando il successo della scorsa legislatura e aumenta di molto il proprio consenso. È stato il secondo più votato nel collegio della provincia di Torino, affermandosi con forza in un territorio non semplice nel quale trovare un consenso personale. La sua attività amministrativa nel comune di Buttigliera Alta prima, in Città Metropolitana e Regione poi, ha sicuramente avuto un effetto positivo. Una prima dichiarazione. “Sono molto grato a quanti mi hanno votato in queste elezioni per le quali è stato misurato il mio impegno e la mia partecipazione negli anni. I voti raccolti sono un grande stimolo per pormi in modo operoso e significativo per l’azione politica e gestionale. Ringrazio i cittadini che mi hanno votato, quanti mi hanno sostenuto e aiutato in molti modi e che, a seggi chiusi, hanno condiviso la mia gioia nel risultato. Un caloroso saluto alla mia famiglia che da oggi dovrà ancora una volta inevitabilmente soffrire le mie assenze, ma che da subito ha scelto questo impegno con me. Mi permetto un abbraccio pubblico a mia moglie Manuela che è stata musa, forza e sostegno”.

FORZA ITALIA

Spigano in un comunicato da Forza Italia. “Rappresentiamo un partito, Forza Italia, che si vuole porre come la parte moderata del centrodestra e questo è sicuramente un significato, ma essere moderati non vuole dire essere molli, significa far prevalere una forza rassicurante, di equilibrio, di condivisione, che sta saldamente e convintamente nel centrodestra” ed è in grado di parlare “a tutto l’elettorato” che va “da Meloni a Schlein”. La distanza tra Cirio e Pentenero va oltre i 20 punti percentuali. Nel 2019 Cirio con il 49,86% sconfisse il governatore uscente Sergio Chiamparino, che si fermò al 35,8%. Il successo di Cirio è anche una conferma personale, vista l’affermazione della sua lista civica Cirio Presidente, che sfiora l’11,5%, dietro a Fdi che guida con il 24,55% ma davanti a Fi-Udc-Pli (10,1%), Lega (9,41%) e Noi Moderati (0,69%).La distanza tra Cirio e Pentenero viaggia oltre i 20 punti percentuali. Nel 2019 Cirio con il 49,86% sconfisse il governatore uscente Sergio Chiamparino, che si fermò al 35,8%. Il successo di Cirio e del partito è anche una conferma personale, vista l’affermazione della sua lista civica Cirio Presidente, che sfiora l’11,5%, dietro a Fdi che guida con il 24,55% ma davanti a Fi-Udc-Pli (10,1%), Lega (9,41%) e Noi Moderati (0,69%).

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.