Crea sito

Per il Critical Beer a Bussoleno si può prenotare il carnet degli ingressi Si svolgerà il 7 e 8 settembre in via Valter Fontan

Birra

BUSSOLENO – Per il Critical Beer a Bussoleno si può prenotare il carnet degli ingressi. Per aiutare l’organizzazione dell’evento, è possibile riservare l’ingresso. Chi sarà fortunato, potrà essere estratto per vincere il carnet del Critical Beer. Per prenotare bisognare sul sito.

CRITICAL BEER A BUSSOLENO

Critical Beer a Bussoleno prenotato il carnet ci saranno degustazione di birre artigianali, prodotti locali, dibattiti, concerti e molto altro. Il gruppo di Critical Beer è composto da giovani della Valsusa decisi a promuovere i prodotti del proprio territorio. Vogliono creare delle iniziative valorizzanti per esso al fine di stimolare il senso di comunità. Condividere il rispetto per l’ambiente. Spiegano: “Crediamo che uno stile di vita etico e solidale sia possibile, crediamo nelle potenzialità della terra e nell’uso consapevole di quello che ha da offrirci.  Per questo abbiamo deciso di dar vita a un evento che rispecchi e incarni questi valori. Vorremmo che il Critical Beer fosse un’occasione per fare informazione e sensibilizzazione sullo sfruttamento di risorse naturali, animali e umane. Quindi sulla privatizzazione dei beni pubblici come l’acqua, sulle migrazioni, sulla lotta ambientale contro il tav e le grandi opere, sul consumo critico”.

a bussoleno-critical-beer-

UN’IDEA DAL CRITICAL

Ecco a voi 5 buoni motivi per fare la raccolta differenziata. Dividere i rifiuti in base al loro materiale negli appositi cassonetti è il miglior modo per permettere alle industrie di riciclare e quindi, riutilizzare per nuovi prodotti gli stessi contenitori. Questo fa sì che non si creino sempre nuovi involucri che andranno smaltiti in inceneritori o posati in discariche maleodoranti e tossiche non solo per noi essere viventi, ma anche per il suolo e l’atmosfera. Si possono creare nuovi oggetti, quali capi d’abbigliamento, scarpe, borse, zaini e tanto altro riciclando la plastica. Basti pensare alle Ocean Plastic Trainer, ossia un modello di scarpe da ginnastica derivate da un filamento di plastica raccolto nell’oceano.