Crisi occupazione in Valsusa, voci della chiusura definitiva della Savio vengono smentite dal sindacato Preoccupazione da parte dei dipendenti ancora attivi

CHIUSA S.MICHELE – Era l’estate dell’anno scorso quando la Savio, senza accogliere proposte sindacali e una “pressione” politica arrivata da tutte le amministrazioni della bassa valle passò dalle parole ai fatti dimezzando di fatto i dipendenti degli stabilimenti produttivi di Chiusa San Michele. davanti ai cancelli dell’azienda arrivò anche il segretario della FIOM Landini, e fu organizzata un marcia di solidarietà. Un primo passo disse qualcuno, un segnale che l’azienda in tempi brevi si sarebbe disimpegnata dall’Italia.

SAVIO

Tempi bui anche per i terzisti e le società satelliti della Savio. Ricordiamo la cooperativa che imballava i prodotti finiti e che seguì la triste sorte dei primi licenziati. I dipendenti della Cooperativa FLS sono ora a casa in cerca di occupazione. Adesso sembra che altre realtà legate all’azienda del serramento subiranno la stessa sorte. Voci, per ora solo preoccupazioni, pur con qualche fondamento, vedrebbe l’ora del disimpegno più vicino di quanto s’era ipotizzato.

Getta acqua sul fuoco Marinella Baltera della Fion-Cgil: “Al momento sono voci ma non c’è nessuna notizia ufficiale- dice la salariata della Savio impegnata con il sindacato – in azienda adesso ci sono poco più di 200 persone. La produzione non è a pieno ritmo ma il lavoro è già migliorato rispetto alla scorsa estate”. Da fuori l’azienda, da chi conosce bene la realtà produttiva, un timore c’è.

LA SAVIO

La Savio di Chiusa di San Michele è un’azienda specializzata in accessori per serramenti in alluminio ed è leader in Europa. Un settore dove opera dedicando, da sempre, il massimo spazio alla ricerca e alla qualità. L’azienda fu fondata nel 1889 da Luigi Savio. Da allora un crescendo, che è continuato anche nei momenti di stasi del mercato. La capacità innovativa ha ricevuto riconoscimenti e certificazioni ai massimi livelli internazionali nella produzione, nell’ambiente, nell’affidabilità, nel design e altro ancora. La crescita messa in moto da Luigi è costante, poi passerà di mano in mano in un’appassionante staffetta. Nel 1971 la Savio lancia il primo servizio tecnico per i serramentisti, mentre il ’77 è l’anno di nascita della prima anta-ribalta per serramenti in alluminio. Dallo scorso anno con il passaggio alla nuova società ha assunto il nome di Savio-Thesan Group Spa.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale Youtube L’Agenda.