Crea sito

Condove: le storie di vita vissuta a Mocchie, alla scoperta del forno Domenica 12 luglio visite in borgata

Condove monumento mocchie

CONDOVE – Storie di vita vissuta” è un’escursione che porta alla scoperta della montagna di Condove a Mocchie e dei suoi antichi mestieri. La prima tappa è il Forno di Mocchie dove Micaela accoglie con le sue degustazioni. Segue poi la visita del museo etnografico La Ghindana, museo interamente allestito da donazioni di abitanti della borgata dedicato al suo fondatore Pino Donatone. Il piazzale di Mocchie, la sua chiesa, il monumento dedicato alla civiltà montana e il caratteristico campanile trecentesco non mancano come contorno a questa escursione.

IL MUSEO

Il Museo della Civilta Montanara La Ghindana. Lo descrive Paola Tirone. “Il museo trae il suo caratteristico nome dal vicolo in cui trova posto. È allestito nel fabbricato, che un tempo ospitava il municipio. Tutti gli oggetti sono stati donati dagli abitanti della borgata, e anche da quelle vicine. Il museo e gestito dal Comitato di volontari che lo ha promosso in collaborazione con la Pro Loco di Condove. Ogni oggetto e inventariato e schedato. L’esposizione e divisa in due locali“.

LA VITA DI MONTAGNA

Nella prima sala vi sono gli oggetti della vita casalinga quotidiana. Al centro un tavolo apparecchiato; alle pareti diverse mensole con pentolame, ferri da stiro, lampade, oggetti usati per lavori femminili. Quindi la cardatura della lana, la filatura, e dei manufatti, strumenti musicali usati dalla banda locale. C’è una stufa; giochi per bambini e adulti, una culla; a una parete sono appesi abiti che formano una singolare collezione. Nell’altra sala vi sono gli utensili relativi ai lavori agricoli. Nel mezzo una slitta, due aratri; appesi alle pareti o appoggiati su mensole vi sono zappe, falci e falcetti e gerle. Altri strumenti per it trasporto del fieno e dellla legna sono in esposizione. Un angolo è  dedicato all’attivita dell’alpeggio. Su una parete vi sono pannelli con vecchie fotografie che ritraggono persone al lavoro, abitazioni e paesaggi della zona. In un locale sotterraneo, è allestita anche una cantina. Ci sono gli attrezzi relativi alla vinificazione e ad altri mestieri. Quali il falegname, il ciabattino e il fabbro“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!