Come affrontare lo stress da Coronavirus nei bambini? È importante trovare il tempo per giocare con loro

Bambini

SUSA – Come affrontare lo stress da Coronavirus nei bambini? In questi giorni di emergenza, in cui le scuole sono chiuse e si è isolati in casa, anche i bambini possono accusare stress. È importante dunque ascoltarli, parlare con loro e trovare il tempo per giocare insieme. È fondamentale ascoltare le preoccupazioni dei bambini, rispondere alle loro, reazioni appoggiandoli e dando più attenzione e amore del solito. Per alleviare lo stress da Coronavirus nei bambini, bisogna cercare di tenere i bambini accanto a sé, organizzando la giornata e la routine quotidiana insieme a loro. In caso di distanza fisica è importante programmare contatti regolari via telefono per rassicurarli. Dando loro spiegazioni chiare su quanto sta accadendo e su come ridurre il rischio di essere contagiati da Coronavirus, utilizzando parole che possono comprendere. In modo rassicurante è importante dare spiegazioni chiare anche su quello che potrebbe accadere, ad esempio un membro della famiglia potrebbe andare in ospedale.

L’ASL TO3 HA ATTIVATO UN NUOVO SERVIZIO DI SUPPORTO PSICOLOGICO

L’emergenza Coronavirus di questi giorni ha rivoluzionato velocemente gli stili di vita e le relazioni. Sentimenti di paura, ansia, tristezza, incertezza possono prevalere sugli stati d’animo e causare  stress e disagio. L’Asl To3 Ha attivato un servizio di supporto psicologico. In particolare ha potenziato il Team di Psicologia delle Emergenze per affrontare il Covid-19. Ha rafforzato il numero degli psicologi coinvolti, che ora sono 16. Ha attivato un servizio mail dedicato agli operatori sanitari e ai cittadini residenti nel proprio territorio. L’obiettivo è offrire un supporto psicologico immediato in questo momento di difficoltà. Agli operatori sanitari che in questi giorni si trovano impegnati in prima linea a fronteggiare l’emergenza e le sue conseguenze dal punto di vista emotivo. Alle persone malate, ai loro familiari e più in generale ai cittadini colpiti da particolari disturbi di ansia o panico. Ai medici di famiglia che quotidianamente si confrontano con i propri pazienti e possono segnalare situazioni di forte sofferenza.

COME UTILIZZARE IL SERVIZIO DELL’ASL TO3

Per avvalersi del servizio è attivo l’indirizzo psicologiaemergenza@aslto3.piemonte.it. È possibile scrivere e, se si vuole, lasciare il proprio recapito telefonico. La richiesta verrà presa in carico dagli psicologi dell’Asl. Il servizio, che ha come responsabile il direttore della struttura di Psicologia, il dottor Alessandro Bonansea, è gestito dalla dottoressa Paola Chiadò Piat e dalla dottoressa Gabriella Mottura. Viene in questo modo ampliata l’attività che in queste settimane sta svolgendo il Team di Psicologia delle Emergenze, sia mettendosi a disposizione degli operatori sanitari che supportando i cittadini in difficoltà. Il Team è formato da un nucleo di specialisti che da anni opera all’interno dell’Asl To3. Secondo linee di intervento definite da uno specifico Percorso diagnostico terapeutico assistenziale. Viene attivato, di norma, su segnalazione dei responsabili delle strutture dell’Asl, degli istituti scolastici o delle forze dell’ordine quando si verificano situazioni eccezionali che possono avere un forte impatto emotivo.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!