Calcio a Bruzolo: gli esordi lungo la Dora poi la più grande scuola della Valsusa All’inizio degli anni 70 nasce la Polisportiva Bruzolo

BRUZOLO – A Bruzolo il calcio si può suddividere in due epoche, cronologicamente ben distinte. I primi veri calci ad un pallone sono degli anni Cinquanta. Allora si giocava lungo la Dora in zona Passerella, prima con partite tra Comuni limitrofi, poi il campionato CSI e nel 1957-58 il primo campionato di Federazione. Primo presidente è Luigi Bosetti, mentre mister è Luigi Borgis. Il Bruzolo disputa così i vari Campionati Valsusini e a Bosetti succede alla presidenza Sergio Senor che rimarrà in carica sino agli anni 70 quando il calcio cesserà di esistere. Sono gli anni di Silvano Titti Seinera, Rinaldo, Carlo e Giorgio Guglielmetto.

IL CALCIO A BRUZOLO CON LA POLISPORTIVA

All’inizio degli anni 70 nasce la Polisportiva Bruzolo con presidenti Lino Miello, Carlo Ravetto, Mario Regis. E dalla Polisportiva rinasce negli anni 80 la voglia di calcio e si realizza il nuovo impianto di via Materazzo. Il primo campionato di Terza categoria è nel 1985-86: in panchina c’è Antonio Onano ed è subito 4° posto. Di nuovo nelle zone alte nell’86-87. Nell’87-88 per un 6° posto. Nell’88-89  è 5° posto. Nell’89-90 arrivano Ennio Beltrame, Giuseppe Casasco, Vito Intile, Enrico Bergero e Valerio Melis il Bruzolo sfiora la promozione, giungendo terzo alle spalle di Ites e Caselette.

NEGLI ANNI NOVANTA

Il campionato 90-91 è sotto tono. Finalmente la promozione arriva nel campionato 1991-92. Nonostante tutto è un campionato duro e a inizio del girone di ritorno in panca arriva Angelo Bollo che porterà la squadra in Seconda con Villarbasse e Ferriera. Si riparte da Antonio Onano e l’ambizioso Bruzolo. Nel campionato 93-94 l’accoppiata Panetta-Fagiano porta a Bruzolo alle dipendenze di mister Daniele Villa nuovi big come Vincenzo Casciello, Dario Bergamo, Maurizio Bagno e il super bomber Ciccio Pedone: è promozione in Prima con 45 punti dopo un estenuante testa a testa di nuovo col Ferriera. Nel 1994 la Scuola Calcio, seguita dal responsabile del settore giovanile Paolo Anselmo, viene ufficialmente riconosciuta dal Torino Calcio come società satellite.

LA SQUADRA DI BRUZOLO SI RAFFORZA GRAZIE AL GIOCATORE DE FILIPPO

La campagna rafforzamento, grazie alle sponsorizzazioni garantite dal giocatore simbolo di quest’epoca Massimo De Filippo, porta a Bruzolo altre stelle. Nonostante gli investimenti è un 6° posto. Il Bruzolo è più ambizioso che mai. Il presidente Panetta, con segretario Filippo Marchettini, nel 1995-96 affida la squadra ad una delle glorie del calcio valsusino come Renzo Martin, poi ingaggia Lucio Stella per una domenica, per poi richiamare in corsa Angelo Bollo. Arrivano Evangelista, Bedino, Zanellati, Palumbo, De Chiara, Juget, Mosca, Zippari Pagliarani, Mazzini, ma gli ultimi tre se ne andranno e tornerà Bergamo. È una cavalcata trionfale che si chiude con il passaggio in Promozione. Nell’estate però il divorzio da Massimo De Filippo e con lui se ne vanno tutte le stelle. Nuova rivoluzione e salvezza miracolosa nella stagione 1996-97. Il presidente Panetta con i suoi fidi dirigenti Fagiano, Nick Panetta sono costretti ad un cambio di strategie. Le maglie biancorosse vengono riposte.

NOTIZIE DELLA VALSUSA, VAL SANGONE E CINTURA DI TORINO

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.