Buttigliera Alta: con la raccolta tappi si compra il materiale per le scuole Incentivata con una vera e propria gara tra le scuole

BUTTIGLIERA ALTA – Gli Assessorati all’Ecologia e alle Politiche Educative di Buttigliera Alta hanno rimodulato gli interventi di disposizione dei plessi. Rimodulazione che chiude, dopo esattamente dieci edizioni, altrettanti anni di successo della raccolta dei tappi di plastica all’interno dei plessi. Incentivata con una vera e propria gara tra le scuole, premiata con un contributo economico da spendere per l’acquisto di materiale didattico. Nei giorni scorsi, sono stati consegnati i fondi riferiti all’anno scolastico 2019/2020. Così evitando di seguire il consueto principio della quantità di tappi conferiti, anche perché la scorsa primavera l’iniziativa è stata interrotta per il fermo delle lezioni in presenza. I 2400 euro messi a disposizione dell’Amministrazione sono quindi stati ripartiti tra l’Istituto Comprensivo. Poi la scuola d’infanzia “Caduti in guerra” e l’asilo “Banda bassotti”.

IL PIEDIBUS

Fondi utilizzati anche per sopperire alle esigenze più impellenti di incrementare le dotazioni informatiche da assegnare agli allievi, per seguire la didattica a distanza. E’ attualmente in corso, a Buttigliera, nelle classi seconde e terze della secondaria di primo grado, “Giacomo Jaquerio”. Gli argomenti suggeriti vanno dalla biodiversità alla cultura gastronomica come strumento di conoscenza della storia del nostro territorio. Poi la tradizione come riferimento per i mestieri legati alla produzione e trasformazione del cibo all’orto scolastico. Infine la conoscenza e la stagionalità dei prodotti al monitoraggio dello spreco nelle mense scolastiche, al compostaggio. Sempre nel solco delle buone prassi ambientali proposte alle scuole, si registra il successo dell’edizione 2020/2021 del servizio Piedibus.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!