Bussoleno: l’asfaltatura della strada per Borgata Falcemagna Un lavoro eseguito in convenzione con la Manto Energia Srl

BUSSOLENO – Da mercoledì 4 novembre fino a termine lavorazioni, circa 14 giorni, parte a Bussoleno l’asfaltatura della strada per Borgata Falcemagna. Spiega l’assessore Francesco Richetto. “Ebbene sì, dopo decenni di attesa arriva finalmente la strada asfaltata per questa bellissima borgata del comune di Bussoleno. Troppi anni di attesa per questa borgata che ha col tempo salutato molti dei suoi residenti storici. Ora riparte la progettazione e questo primo cantiere. Si riuscirà partendo da monte a coprire quasi per intero la lunghezza della strada che partendo Borgata Grange di Bussoleno conduce fino alla Borgata Falcemagna. Un lavoro eseguito in convenzione con la Manto Energia Srl che insieme al comune di Bussoleno ha realizzato la nuova centrale idroelettrica sul salto di caduta dell’Acquedotto Comunale dell’Addoi. Cosa aggiungere. Un grazie agli abitanti della borgata per la pazienza e un augurio di buon lavoro a tutti gli operatori che nonostante questi tempi difficili provano a dare una continuità di servizio“.

LE BORGATE

La borgata Grange è praticamente ormai quasi inglobata nella periferia del Capoluogo. Identico discorso per la Borgata Rocca e la zona di San Lorenzo. Sul versante dell’Indiritto su un pianoro a quota 600 circa vi sono due borgate vicine, ancora parecchio abitate, Richettera ed Argiassera (quest’ultima sede di una scuola elementare attiva fino agli anni ’60), sovrastate dalla borgata Pietrabianca, posta a 900 metri di quota, abitata soltanto più da una famiglia; quasi alla medesima quota, la borgata Falcemagna, abitata saltuariamente, è disposta a guisa di falce, come dice il suo nome, alla base del monte Ciarmetta. Altre località, disabitate, sono Meisonetta, Case Trucco, Case i Piani. La borgata Richettera, posta in una verdeggiante conca riparata sul versante dell’Indritto a circa 600 metri di quota: è ancora parecchio abitata, come pure la vicina borgata Argiassera. La borgata Pietrabianca, dominante da uno sperone roccioso le borgate Richettera ed Argiassera, a 900 metri di quota: tutt’ora abitata, vi si trovano gli ultimi vigneti; anche qui, case in pietra con tetti in “lose”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!