Avigliana: sull’antenna a Borgata Malano interviene il Comitato spontaneo "Continueremo a lavorare insieme e a vigilare"

Pet Store Chiusa san Michele

city car

AVIGLIANA – La questione dell’antenna telefonica a Borgata Malano ad Avigliana è sempre più tema di attualità. In una nota alcuni abitanti della frazione spiegano. “In riferimento all’articolo pubblicato sull’Agenda News con titolo: “Avigliana: più di 30 metri di antenna in Borgata Malano, preoccupazioni anche per la Salute”. Ci sembrano doverose alcune correzioni e precisazioni. Il Comitato spontaneo di “Statio Ad Fines”, costituitosi per il rumore proveniente dall’Autostrada A32, in collaborazione con l’ Amministrazione Comunale, ha ottenuto in questi anni alcuni risultati che, anche se non sono totalmente quelli attesi, potranno dare sollievo agli abitanti di Malano: il rifacimento da parte di SITAF del manto autostradale con asfalto fonoassorbente, le barriere antirumore in Borgata Grangia e la valutazione del territorio per una piantumazione barriera a protezione della Borgata. Continueremo a lavorare insieme e a vigilare per risolvere questo importante problema nel tempo più  breve possibile”.

SULL’ANTENNA ALTA PIU’ DI TRENTA METRI

“Per ciò che riguarda l’installazione dell’antenna ILIAD ai margini del bosco, così come da rendering, lo stesso Comitato si è attivato raccogliendo le firme per la presentazione di una segnalazione alla Regione (ente preposto per l’autorizzazione definitiva all’installazione), alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio, al SUAP di Bussoleno ed al Comune di Avigliana, ognuno per le proprie competenze. Tutto ciò dopo una riunione tenutasi in data 3/9/2020 fra l’Amministrazione Comunale, un folto gruppo del Comitato “Statio Ad Fines” ed alcuni rappresentanti del Comitato “Il Palo”. In questo incontro, il Comune ha ribadito la propria contrarietà all’installazione dell’apparato TLC ed illustrato le alternative proposte a suo tempo alla società richiedente, che le ha rigettate e presentato comunque istanza di posizionamento in Borgata Malano.

A BORGATA MALANO

“In questa stessa sede, l’Amministrazione Comunale ha condiviso la preoccupazione dei cittadini di Borgata Malano e dintorni, impegnandosi nella collaborazione per scongiurare l’impianto TLC alto 36 metri in zona sottoposta a vincolo paesaggistico e sul confine di zona soggetta a vincolo archeologico diretto ed indiretto dall’impatto visivo devastante (Art. 16, Comma 12 del Piano Paesaggistico Regionale vigente). Permangono sicuramente, fra molti residenti, i dubbi sul reale effetto che questo tipo di impianto possa avere sulla salute a breve, medio e lungo termine. Ribadiamo l’estraneità del Comitato relativamente ad alcune affermazioni contenute nell’articolo di Agenda News e restiamo fiduciosi sull’accoglimento delle nostre istanze”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!