Avigliana: una serata con Marco Ballestracci autore del libro ” 1961 l’anno in cui vinse il fantasma di Coppi “ Giovedì 29 marzo alle ore 20.30 alla Casa dei Libri

AVIGLIANA – Giovedì 29 marzo alle ore 20.30 alla Casa dei Libri una serata con Marco Ballestracci autore del libro “1961 l’anno in cui vinse il fantasma di Coppi “

Ci sono fantasmi che compaiono e, poi, come loro natura, scompaiono. I corridori li vedono e pedalano, fino a vincere tappe del Giro d’Italia e anche del Tour de France.
Insieme c’è il senso della lealtà e del tradimento, perchè il ciclismo è preciso alla vita.

Marco Ballestracci lo racconta bene quell’anno: è l’anno in cui vinse il fantasma di Coppi.  Arnaldo Pambianco – un gran bel gregario con un importante palmares di piazzamenti, ma anche di vittorie – durante le tre settimane del Giro d’Italia 1961, però, si trasforma in un vero e proprio campione e l’ascesa allo Stelvio davanti a Charly Gaul e Anquetil, lo innalza a vincitore finale del Giro. Dalla stagione successiva, tuttavia, le sue prestazioni tornano a essere quelle d’un buonissimo corridore, ma non d’un grande campione, deludendo le aspettative d’un pubblico alla costante ricerca d’una reincarnazione di Coppi. Conscio di non poter più assurgere al ruolo di grande protagonista, Pambianco diventa uno scout che, in corsa, scruta tra le fila del gruppo alla ricerca d’un talento che ripercorrerà le gesta del Campionissimo. Sulle strade di Francia, finalmente, la sua ricerca terminerà, scaturendo d’incanto sotto ai suoi occhi un giovanissimo connazionale che rinfocolerà le voci d’una nuova epifania di Fausto.

Monologo con Giorgio Pasino e Marco Ballestracci, voce narrante.

la-casa-dei-libri