Alpignano: Linde Genre accusa “In Commissione Edilizia ignorate le capacità e nessuna professionista” La Consigliera chiede una presa di posizione del sindaco Palmieri

Farmacia Stella Alpignano

ALPIGNANO – Dura accusa ad Alpignano sull’operato dell’amministrazione sulle cariche in una commissione. Il consigliere comunale del gruppo Alpignamo, Linda Genre, dopo la riunione della Commissione Tecnica del 18 marzo si dice incredula e allibita da quanto esposto da Giovanni Brignolo. Secondo la Genre il consigliere ha proposto per la maggioranza, alla nomina dei componenti della Commissione Edilizia, figure non altamente qualificate, con l’esclusione dei geometri come principio, e nessuna donna.

La Genre chiede che i candidati abbiano diverse professionalità e competenze e su queste si dovrebbe basare una scelta equilibrata, oltre le evidenti propensioni personali, per il bene della città e del suo buon funzionamento. “E’ una mia chiara scelta politica per il futuro che voglio per questo paese” è ciò che ha detto senza remore Brignolo davanti a tutti noi, per eliminare d’impero l’intera categoria dei non laureati”, spiega il consigliere. “Sulla qualifica professionale siamo contrari nel discriminare una categoria, quella dei geometri, da sempre al servizio delle comunità e della famiglie“, afferma con forza Genre, sulla volontà di escludere i tecnici diplomati dal Comune.

NESSUNA PROFESSIONISTA

E sulle donne, scrive la Genre. “E’ una posizione intollerabile per l’uso discriminatorio e sessista del suo ruolo, cieco alla meritocrazia evidente agli atti e vergognoso da accettare in ogni luogo, ancor più in una riunione ufficiale del Comune da parte di un rappresentate della maggioranza. Condanno Brignolo per le sue parole e mi vergogno che possano essere sottaciute o ignorate. Un Comune come il nostro che fa suoi i valori della libertà, conquistata con il sacrificio dei partigiani, della legalità e dell’uguaglianza, non può accettare un simile comportamento che non deve essere ignorato o concluso con semplici scuse.

Ci rimettiamo all’intelligenza e all’autorità del Sindaco Steven Palmieri che non può macchiarsi di questo comportamento scorretto di un suo sostenitore. Il Sindaco deve immediatamente sanzionare e prendere le distanze dal consigliere Brignolo, che siede nella sua maggioranza. Con quale coerenza potrebbe altrimenti continuare la sua azione politica sempre dichiarata trasparente, egalitaria e civica? Chiuda questo bruttissimo capitolo della vita politica alpignanese prima del prossimo Consiglio Comunale“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!