Abbazia di Novalesa: lavori in corso per la riqualificazione

Abbazia Novalesa

NOVALESA – Abbazia di Novalesa: lavori in corso per la riqualificazione.

LAVORI ALL’ABBAZIA DI NOVALESA

Si concluderanno a giugno 2024 i lavori di riqualificazione del sagrato abbaziale di Novalesa interessato da un importante intervento che è iniziato a fine giugno di quest’anno grazie ad un finanziamento di 150.000 euro derivante da NextGenerationEU, il Bando PNRR al quale la comunità dei monaci benedettini di Novalesa ha partecipato. La Città metropolitana di Torino, proprietaria del complesso abbaziale, è parte attiva del progetto di riqualificazione non solo garantendo il supporto tecnico e la direzione lavori, ma anche finanziando con risorse proprie, d’intesa con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, gli scavi archeologici avviati nell’estate scorsa atti a visionare e rilevare parti non ancora sondate. Il sagrato abbaziale e quindi l’ingresso alla chiesa, da domani, venerdì 15 dicembre, nonostante i lavori non siano ancora conclusi, sarà nuovamente accessibile. Il cantiere riprenderà in primavera, non appena le temperature più alte consentiranno il proseguimento dei lavori.

IL PROGETTO

Nei giorni scorsi il vicesindaco della Città metropolitana di Torino Jacopo Suppo, insieme alla Soprintendente di Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Emanuela Carpani, ha incontrato il Priore Padre Michael David Semeraro per fare il punto sui lavori terminati e su quelli ancora in cantiere affidati alla ditta MI.T.A.F di Mompantero. “Molti interventi sono conclusi – spiega il vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo – come ad esempio la realizzazione di una intercapedine attorno ai muri del complesso abbaziale che si affacciano sul sagrato e che hanno la funzione di proteggere l’interno dall’umidità”. “Tutti i sottofondi della pavimentazione esterna – prosegue Suppo – sono stati realizzati e in primavera si provvederà con la sistemazione dei camminamenti con lastroni di pietra di Luserna e del restante spazio con prato erboso”. Un investimento di denaro e lavoro che rientra in un più ampio progetto di riqualificazione del sito che riguarderà il restauro di tutte le facciate. Un’azione finanziata da Città metropolitana di Torino con fondi propri per un ammontare complessivo di 2 milioni di euro con l’obiettivo di festeggiare, nel 2026, i 1300 anni di fondazione dell’Abbazia con i lavori conclusi.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.