Crea sito

A Rivoli una splendida visita con vista panoramica dal Campanile della Collegiata Alta Organizzato dal Quartiere Centro Storico Rivoli

campanile Rivoli

RIVOLI – Si è svolta a Rivoli una splendida visita con vista panoramica dal Campanile della Collegiata Alta. Una salita in notturna illuminati dalle candele. Un momento suggestivo molto apprezzato dalle decine di visitatori accolti dai volontari del Quartiere Centro Storico Rivoli. Un’idea nata per promuovere i monumenti cittadini e far conoscere delle realtà architettoniche mai conosciute. Così, nell’incertezza del tempo, dalle 21 a notte fonda su e giù per i gradini peer ammirare il panorama di notte della città illuminata da mille luci.

campanile Rivoli

Spiega il neo presidente del Comitato Rinaldo Bellato. “Abbiamo pensato a questo momento per far sì che il nostro quartiere così importante sotto il profilo storico-architettonico sia maggiormente conosciuto. Abbiamo avuto più di 100 ingressi in poche ore. Anche due turisti spagnoli hanno partecipato all’apertura che sarà sicuramente ripetuta in altre occasioni. Voglio ringraziare gli amici del Comitato che hanno lavorato in queste settimane e l’amministrazione che ci ha sostenuto”.

IL QUARTIERE CENTRO STORICO

L’assessore Alessandro Dorigo, presente con il vice sindaco Laura Adduce, in una nota riassume la serata. “Una sera organizzata davvero bene con un ottimo lavoro di gruppo. Un grazie a Rinaldo Bellato, presidente del Quartiere Centro Storico Rivoli e a tutto il Comitato di quartiere del Centro Storico San Martino. Con spirito di collaborazione Rivoli ha avuto una bella occasione di promozione e cultura. Questo è quello che dobbiamo fare, rendere aperti ai nostri cittadini questi spazi ricchi di storia e di cultura. Come amministrazione ringraziamo il Comitato di Quartiere“.

campanile Rivoli

LA STORIA

L’antico campanile di Santa Maria della Stella è ciò che resta della “Antica Collegiata di Santa Maria della Stella” consacrata nel 1307 ed eretta in seguito al ritrovamento di un simulacro in legno raffigurante la Madonna con il Bambino. Nel 1998 il massiccio campanile romanico, con monofore e bifore, è stato completamente restaurato, insieme con l’orologio settecentesco e la cuspide piramidale rifatta. Il precedente campanile non va confuso con quello della “Collegiata di Santa Maria della Stella” che è un edificio del sec. XIII-XIV fortemente rimaneggiato nei sec. XVIII e XIX. Era l’originaria chiesa del convento dei Domenicani e dal 1797 divenne la principale chiesa cittadina in sostituzione dell’Antica Collegiata, ormai in rovina. Di essa è rimasto il bel campanile gotico.