Viaggio fotografico a Eclause, magnifico borgo sulle alture di Salbertrand foto di FEDERICO MILESI

SALBERTRAND  – Eclause fa parte del comune di Salbertrand, in provincia di Torino, nella regione Piemonte.

ECLAUSE

La borgata di Eclause è situata a 1400 metri di quota su di un terrazzo soleggiato nell’alta Valsusa. Diversi toponimi richiamano la lingua celtica, come il Riu du Cassè, il rio che porta lo stesso nome del soprastante monte innevato, il Casses Blanches. O la Rua, la via vicino al rio, dove ancora oggi sono le case dei Casse, una tra le famiglie originarie di Eclause. Documenti storici testimoniano dell’edificazione della chiesa nel XV secolo e del campanile romanico nel 1540, sorti a ponente del paese. Tutte le case sono in pietra e legno di larice, costruite con i materiali del luogo.

SALENDO IN MULATTIERA

Eclause è attraversata da quattro vie principali che convergono nella centrale piazzetta della fontana, dove affacciano la scuola, il forno e la Cantina Alpina. In direzione sud la via d’Enviere, verso il fondovalle e Salbertrand, a nord via du Soutul, la mulattiera che sale agli alpeggi e al Col D’Ambin, il valico per la Francia, a ovest via d’la Garda verso gli alpeggi di ponente, a est via d’la Cumba che attraversa il rio con i suoi mulini e le canalizzazioni per gli orti.

IN PAESE

Oggi il paese è ancora quasi intatto, infatti essendo stato in gran parte abbandonato nel corso del Novecento non ha conosciuto i guasti degli interventi edilizi che nel dopoguerra hanno snaturato altri borghi. Purtroppo molte case, prive di manutenzione, sono crollate o rischiano di fare questa fine. L’avventura inizia proprio da qui, grazie anche al lavoro e alla partecipazione di molti che cercano di ridare vita alla borgata.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Fotografie di Federico Milesi. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!