Valsusa: intervento dell’elicottero per il recupero di una persona dispersa sotto la Sacra di San Michele

elicottero Sacra San Michele

VALSUSA – Valsusa: intervento dell’elicottero per il recupero di una persona dispersa sotto la Sacra di San Michele

ELICOTTERO SOTTO AL SACRA DI SAN MICHELE, UNA PERSONA DISPERSA

L’elicottero Drago dei Vigili del Fuoco in azione oggi sotto la Sacra di San Michela alla ricerca di una persona dispersa. È stata individuata dall’elicottero nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 25 gennaio. Si tratta di un uomo di 79 anni che non riusciva a rientrare a valle e ha chiamato i soccorsi. Pronto l’intervento dei Vigili del Fuoco con la squadra 41 di Grugliasco e il nucleo Saf. Due soccorritori si sono calati dall’elicottero per recuperare l’uomo, per poi affidarlo alle cure dell’ambulanza della Croce Rossa.

L’ELICOTTERO PUÒ ESSERE RICHIESTO CON IL 112

In Italia il servizio con l’elicottero è espletato dal numero 112. L’elisoccorso è l’attività di soccorso effettuata mediante l’impiego di elicotteri dedicati. Lo scopo principale del servizio di elisoccorso è quello di portare soccorso a persone in pericolo di vita. In qualunque tipo di ambiente: urbano, marittimo e montano. Per quanto riguarda l’elisoccorso sanitario, questo garantisce un’assistenza ad alto livello. Con tempi di intervento molto rapidi, specie in località isolate o remote. Permette una veloce ospedalizzazione della vittima nella struttura ospedaliera più idonea, anche se questa è distante dal luogo dell’evento. Da considerare inoltre come il trasporto con elicottero risulti molto più confortevole e potenzialmente meno rischioso, specialmente per i pazienti con più traumi.

GLI INTERVENTI DI ELISOCCORSO SANITARIO

Gli interventi di elisoccorso sanitario in Italia sono classificabili in due categorie. Interventi primari, quando l’elicottero va direttamente sulla scena dell’incidente o del malore. Eventualmente in contemporanea ad altri mezzi o squadre di soccorso. Può atterrare anche in ambienti impervi dove per raggiungere il paziente viene utilizzato il verricello, in quanto non è possibile effettuare un atterraggio. Quindi interventi secondari: nei casi in cui l’elicottero viene impiegato per il trasporto di un paziente critico da un ospedale all’altro. Tipicamente verso un centro ospedaliero dotato di strutture specialistiche assenti nel presidio inviante. In Italia il servizio è espletato dal 118.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.