Valsusa: attaccato dai lupi un gregge di pecore in Borgata Baudino a Buttigliera Alta I lupi hanno ucciso quattro pecore e ne hanno ferite altre

BUTTIGLIERA ALTA – Valsusa: attaccato dai lupi un gregge di pecore in Borgata Baudino a Buttigliera Alta.

I LUPI ATTACCANO LE PECORE IN BORGATA BAUDINO A BUTTIGLIERA ALTA

Un numeroso gregge di pecore di un allevamento in Borgata Baudino, sopra Buttigliera Alta, è stato attaccato nella notte tra lunedì 7 e martedì 8 novembre. I lupi hanno ucciso quattro pecore e ne hanno ferite altre, qualche animale è scappato nei boschi e nella strada di collegamento con il capoluogo. Così mentre dall’Europa arrivano a vari enti piemontesi sostanziosi contributi per ricerche, studi e pubblicistica sul ritorno e la ripopolazione del lupo sulle Alpi, gli allevatori devono quotidianamente vivere nell’incertezza economica provocata dai predatori. La Regione Piemonte, in questi giorni, ha aperto un bando di auto economico per gli allevatori colpiti dai lupi.

BANDO REGIONALE A FAVORE DEGLI ALLEVATORI PIEMONTESI PER I SISTEMI DI PROTEZIONE DA LUPI

Fino al 7 dicembre 2022 la presentazione delle domande per la richiesta di contributi. L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte ha pubblicato il bando 2022 a favore degli allevatori piemontesi di ovini, caprini, bovini, equini per la richiesta di contributi per l’attuazione di sistemi di protezione del bestiame dai lupi e carnivori. Il termine ultimo per la richiesta di contributo è il 7 dicembre 2022.

L’AIUTO

L’aiuto si riferisce alla stagione di pascolo 2022 ed è riconosciuto agli allevatori che adottano le seguenti misure di protezione: recinzioni antilupo per il ricovero notturno del bestiame o provvedere alla stabulazione notturna degli animali; almeno due cani da guardiania (esclusivamente razze Cane da pastore Maremmano-Abruzzese, Cane da montagna dei Pirenei); custodia del bestiame o recinzioni antilupo per l’intera area di pascolamento; dissuasori faunistici che rilevano l’avvicinamento di animali e persone alle zone di ricovero/pascolo.

PER GLI ALLEVATORI

Gli allevatori per poter accedere all’aiuto per la prevenzione devono obbligatoriamente assicurare la propria presenza a custodia del bestiame e almeno uno dei sistemi di difesa. Viene riconosciuto un contributo massimo di 3 mila euro. “Prosegue il sostegno ai nostri allevatori piemontesi colpiti dalle predazioni del lupo. – sottolinea l’assessore regionale all’Agricoltura e Cibo Marco Protopapa – Dopo l’apertura nel mese di giungo del primo bando per il risarcimento diretto dei danni causati dal lupo, il bando di oggi è per i sistemi di protezione a difesa del bestiame per garantire agli allevatori la possibilità di mantenere il bestiame al pascolo. Entro la fine dell’anno verrà aperto un secondo bando 2022 sempre per gli indennizzi dai danni da lupo relativi agli ultimi mesi dell’anno”. Il bando è pubblicato sul sito della Regione al link https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/difesa-bestiame-risarcimento-danni-predazioni-grandi-carnivori-bando-2202.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.