Unicredit compra Monte dei Paschi: aperta la trattativa esclusiva con il Mef Unicredit lancia la negoziazione esclusiva con il Ministero dell'Economia

ECONOMIA – Unicredit procede con l’acquisto di Monte dei Paschi di Siena. La banca milanese dopo mesi di indiscrezioni ha avviato formalmente le negoziazioni per acquistare Mps. E’ il più antico gruppo bancario del mondo, controllato dallo Stato e con in pancia circa 4 milioni di clienti. O almeno una parte di essa: uno dei punti del negoziato sarà appunto definire quale parte di Mps verrà venduta a Unicredit. Perdite in mano allo Stato? L’amministratore delegato di Unicredit, la seconda banca italiana, Andrea Orcel ha annunciato l’operazione ieri sera. La banca ha aperto una trattativa in esclusiva con il Ministero dell’Economia di massimo 40 giorni.

orcel

LA FUSIONE

L’operazione non dovrà intaccare il capitale dell’acquirente, che in caso di accordo non si accollerà i crediti deteriorati. Cioè non più rimborsati, e i contenziosi legali di Mps. Un acquisto che dunque sarebbe a sconto per Unicredit e che invece potrebbe rappresentare un costo per le casse pubbliche. Era accaduto per l’acquisto delle banche popolari venete in crisi da parte di Intesa SanPaolo nel 2017. L’ex amministratore delegato di Unicredit, Jean Pierre Mustier, si era sempre detto contrario alle operazioni di fusione & acquisizione, ed è stato congedato. Orcel invece aveva affermato che l’operazione deve essere portata a termine solo se si rivelerà un’occasione di crescita per la banca. L’acquisizione potrebbe rafforzare la presenza della banca milanese nel Centro-Nord Italia.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.