Susa-Moncenisio, Andrea Grammatico il più veloce verso il Colle Maglia gialla Erik Campagna secondo assoluto

GIAGLIONE- Risplende il sole sulla Susa-Moncenisio, un’edizione che ha visto anche una ripresa nel numero dei partecipanti e come vincitore Andrea Grammatico mentre in maglia gialla secondo assoluto si è classificato Erik Campagna. Tra gli atri da ricordare gli sponsor che hanno permesso grazie al loro sostegno economico la realizzazione della gara: FarmaUniti, Banca Alpi Marittime, Sitaf e Susauto.

LO SPETTACOLO

Lo spettacolo è continuato con Davide Piotti, Luca Veldorale e Stefano Repetto. Questi i primi cinque, ma lo spettacolo è stato tanto fin dal primo concorrente, gli slalom sono gare che rendono il senso della competizione motoristica, le vetture sono curate e anche piuttosto veloci, restituendo un pò di spettacolo genuino ed abbordabile a tutti, pubblico compreso che anche quest’anno non è mancato, specialmente nei punti classici dove la strada incrocia gli accessi da Giaglione e Venaus, e poi nonostante le previsioni avverse anche il meteo ha dato il suo valido contributo. Purtroppo il grande problema è sempre economico, gestire gli eventi di questo tipo ha costi che è sempre più difficile. Il segusino Marco Canavoso: “I primi da ringraziare sono i partecipanti della Susa-Moncenisio perchè senza di loro non ci sarebbe la gara e poi tutti quelli che a vario titolo collaborano da anni perchè questa realtà non diventi un ricordo“.

LA PRIMA GARA STORICA

Il percorso della Susa-Moncenisio inizialmente vedeva la partenza a Torino. Poi si decise per una “libera” andata fino a Susa. Misurava esattamente 22,5 chilometri. Con partenza alle porte di Susa ed arrivo al traguardo posto sul rettilineo precedente l’Ospizio. Subito dopo la “Scala” detta “della Gran Croce”. Il dislivello raggiungeva i 1605 metri, e la pendenza media del 12%. La parte più impegnativa era sicuramente quella finale con una cinquantina di tornanti stretti, allora chiamati “tourniquets”. I concorrenti, cinquanta iscritti, 38 partenti, 37 arrivati, furono preventivamente divisi nelle due classi “Velocità”. Numero dei posti e assetto della carrozzeria libera e “Turisti”. Carrozzeria completa da viaggio e posti occupati. Una gara che anno dopo anno è cambiata non perdendo mai il suo fascino e la sua verve.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!