Susa: la seconda edizione di Babbo Natale in moto per la città Gli amanti delle due ruote a rallegrare l'atmosfera natalizia

(foto Vanara)

SUSA – Susa: la seconda edizione di Babbo Natale in moto per la città. Oggi pomeriggio con l’organizzazione del Borgo dei Cappuccini, del Moto Club Susa & Adventure, dell’oratorio di Susa. Con il patrocinio del Comune di Susa, si è svolta la seconda edizione del Babbo Natale in moto. L’appuntamento era alle ore 14,30 in Piazza d’Armi a Susa con qualsiasi mezzo motorizzato rigorosamente vestiti da Babbo Natale. Il gruppo con Babbo Natale in moto si è ritrovato presso il Salone Rosaz per partire per una passeggiata per le vie della città, tanti i ragazzi e anche qualche bimbo con la mini moto da trial che si sono divertiti ad essere protagonisti della bella iniziativa.

IL NATALE

Il Natale è una festa accompagnata da diverse tradizioni, sociali e religiose, spesso variabili da paese a paese. Tra i costumi, le pratiche e i simboli familiari del Natale sono presenti il presepe. L’albero natalizio, la figura di Babbo Natale, il calendario dell’Avvento, lo scambio di auguri e di doni. Il presepe, derivato da rappresentazioni medievali che la tradizione fa risalire a san Francesco d’Assisi. E’ una ricostruzione figurativa della natività di Gesù ed è una tradizione particolarmente radicata in Italia.

L’albero di Natale, altro simbolo del Natale, è un abete o altra conifera sempreverde addobbato con piccoli oggetti colorati. Soprattutto palle di diversi colori, luci, festoni, dolciumi, piccoli regali impacchettati e altro. Le origini vengono in genere fatte risalire al mondo tedesco nel XVI secolo, sulla base di preesistenti tradizioni cristiane e pagane. Verso il secolo XI si diffuse nell’Europa del Nord l’uso di allestire rappresentazioni. Riproponevano episodi tratti dalla Bibbia. Nel periodo d’Avvento, una rappresentazione molto richiesta era legata al brano della Genesi sulla creazione.