Sestriere: viaggio tra chiese e cappelle tra storia e arte, Sant’Edoardo, San Rocco e Sant’Antonio Abate Gli edifici della spiritualità sul Colle

marin

SESTRIERE – La chiesa di Sant’Edoardo del Sestriere è situata nel centro abitato, preceduta da un ampio sagrato. Nel 1936 furono realizzati il portone in bronzo e l’acquasantiera in marmo. L’edificio vuole richiamare le linee pseudo romaniche e si sviluppa secondo un impianto a tre navate. Preceduto da un porticato colonnato con archi a tutto sesto e terminazione a capanna. La navata centrale, conclusa da un’abside semicircolare, è separata dalle navatelle da pilastri alternati a colonne. Queste ultime con capitelli di ordine composito. L’arredo liturgico e i particolari decorativi interni sono notevoli, frutto dell’opera di alcuni fra i più noti artisti del periodo (Dazzi, Messina, Rubino). All’esterno l’edificio è completamente rivestito da lastre di pietra del Malanaggio.

A BORGATA

La cappella della Visitazione di Maria Vergine è stata eretta a partire dal 1737 è ubicata in località Borgata. Pur appartenendo alla diocesi di Pinerolo. La facciata è composta da un modesto pronao che protegge l’ingresso con portone in legno, rifinito con specchiature segnate da scanalature verticali. La modesta costruzione è finita a rinzaffo liscio tinteggiato di colore bianco calce come tutte le restanti superfici murarie. La cappella di San Claudio sorge nella frazione di Champlas Janvier a Sestriere, all’interno del centro abitato. La cappella risultava già esistente nel 1660. La facciata é profilata a semplice capanna. La copertura del tetto a due falde, con manto in scandole di legno, si protende in facciata a proteggere l’ingresso costituito da due grandi blocchi di pietra con architrave in legno.

A CHAMPLAS DU COL

L’attuale parrocchiale di Champlas du Col fu edificata nel 1672. La chiesa di Sant’Antonio Abate, edificata nel 1672, presenta una semplice facciata a capanna, sormontata dal piccolo campanile a vela, nella quale si apre un portale lapideo con arco a tutto sesto. L’interno è a navata unica coperta da una volta a botte lunettata e conclusa da un’abside semicircolare voltata a catino. La cappella di San Rocco sorge isolata circondata da pascoli nella frazione di Champlas du Col a Sestriere. La facciata é profilata a semplice capanna. La copertura del tetto a due falde, con manto in lose, si protende in facciata a proteggere l’ingresso: una semplice porta in legno affiancata da due piccole finestre e sovrastata da una targa in legno con il nome del santo. La cappella risultava già esistente nel 1660, anno in cui fu visitata dal vicario generale della Prevostura di Oulx, Jean Allois.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!