Sestriere: 300 atleti in pista al Colle nel Meeting High Speed League Teatro di gara la nuova pista di atletica ad 8 corsie

SESTRIERE – Sestriere: 300 atleti in pista al Colle nel Meeting High Speed League (Comunicato Comune Sestriere).

A SESTRIERE IL MEETING HIGH SPEED LEAGUE

Grandissima partecipazione di atleti, oltre 300, alla quarta ed ultima tappa dell’High Speed League 2022 svoltasi domenica 31 luglio a Sestriere. Teatro di gara la nuova pista di atletica ad 8 corsie di Sestriere, azzurra come il cielo che completa la sky line del Colle sulle montagne olimpiche piemontesi. Tanti gli atleti saliti a Sestriere per cercare nel vento un alleato per migliorare nel campo della velocità i propri primati personali. Ed il vento, una leggera brezza ha aiutato molti sportivi a centrare l’obiettivo di migliorarsi. Addirittura è stato registrato un primato italiano nella 4x100m mista composta da Veronica Pirana, Elisa De Santis, Christian Ingolia, Alessandro d’Oronzo che hanno chiuso con il tempo di 44’’95. Grandi prestazioni anche nel salto in lungo uomini con il norvegese Ingar Kliplesund che ha salto 7m87.

SUL PODIO UN NORVEGESE

Un altro atleta norvegese, Vladimir Vukicevic, ha vinto sul filo di lana i 110 ostacoli con il tempo di 13’’52, precedendo di un soffio l’olandese Job Greerds (13’’62). Nei 200 metri donne Chiara Melon ha fatto segnare un tempo di rilievo 23’’53, aggiudicandosi anche i 100 metri con 11’’62 mentre, nei 100 metri ostacoli il successo è andato a Erica Maccarone (13’’93). Dominio danese nei 100 metri uomini con Mikkel Kamanga-Dirbak che ha fermato il cronometro sul tempo di 10’’22 seguito da Tobias Larsen (10.27). Nei 200 metri uomini, grande prestazione per Andrea Federici con 20’’73, atleta delle Fiamme Oro, vincitore della medaglia d’oro con l’Italia nella staffetta 4×100 ai Giochi del Mediterraneo a metà luglio.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.