Scuolabus e super Green pass, Uncem attende per oggi un chiarimento Confusione tra sindaci di piccoli comuni per controlli e organizzazione

ROMA – Scuolabus e super Green pass, Uncem attende per oggi un chiarimento. Confusione tra sindaci di piccoli comuni per controlli e organizzazione. Uncem attende per oggi – e siamo già fuori tempo massimo – le indicazioni di Ministero dell’Interno e Ministero dei Trasporti sul Green pass da controllare per i ragazzi con più di 12 anni che devono accedere al trasporto scolastico. Un fronte sul quale Uncem tre settimane fa aveva chiesto chiarimenti che non sono arrivati. E i Sindaci, in particolare nei piccoli Comuni, sono preoccupati. Per gli scuolabus gialli e non solo, la disposizione che prevede il super Green pass rischia di generare caos applicativo, tra over e under 12 delle scuole secondarie di primo grado.

I CONTROLLI

Nei piccoli centri non sempre vi è un assistente a bordo degli scuolabus – evidenzia Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem – e difficilmente gli autisti possono controllare da soli. Chi lo fa? Il cerino passa ai Sindaci? Arrivano i Carabinieri alle fermate a controllare? E questo sistema, non rischia di mettere in discussione il diritto allo studio? Domande che i Sindaci si pongono e che spero oggi trovino risposte in una circolare ministeriale ai Primi cittadini e ai Prefetti. Se l’obbligo di green pass venisse tolto per gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, lasciandolo invece per le secondarie di secondo grado, si eviterebbero situazioni di caos nei paesi. Attendiamo indicazioni, non senza preoccupazione e apprensione. Il contagio va fermato, il tracciamento va compiuto e migliorato, ma attenzione a non riversare ancora una volta sui Sindaci, sui Comuni che gestiscono gli scuolabus, responsabilità forti e pure le scelte di accesso ai mezzi“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.