Crea sito

Scuola: nessuna riapertura, nessuno sarà bocciato e niente esami di Terza Media? "A giorni saranno comunicate decisioni ufficiali in merito"

ScuolaScuola

ROMA – Sugli esami di stato della scuola il confronto è aperto. “A giorni saranno comunicate decisioni ufficiali in merito“. È quanto rende noto il Ministero dell’Istruzione. Di certo c’è che la riapertura dopo Pasqua sembra sempre più difficile, se non improbabile. I tempi si allungano e metà maggio è dietro l’angolo. Probabilmente non ci saranno le condizioni per tornare in aula entro il 18 maggio. L’esame di maturità quindi si ridurrà solo a una prova orale in “modalità remoto”. Per tutti gli altri dalla Scuola dell’Infanzia alla Secondaria di Secondo Livello il ritorno dietro ai banchi sarà rimandato direttamente al nuovo anno scolastico. Sembra di capire che l’esame della Secondaria di Primo Livello (la Scuola Media) non si svolgerà neppure. Nessun dubbio su chi doveva recuperare i crediti formativi, così come i rimandati a settembre delle Superiori. Tutto andrà al prossimo anno a settembre.

I RIMANDATI

Non ci saranno bocciati né rimandati, in questa situazione eccezionale da Coronavirus. Niente esame a scuola. Il decreto prevede recuperi degli apprendimenti a partire dal primo settembre. Non è previsto neppure il recupero dei voti, il prossimo anno si ripartirà da zero. Un ripasso forzato di nozioni, e di programma di tutte le materie, che i docenti via via valuteranno a partire, appunto, dalla prossima stagione scolastica. Le scuole italiane il primo giorno di settembre apriranno per tutti coloro che hanno avuto “debiti” nel primo quadrimestre. L’avvio dell’anno scolastico 2020-2021, anche per questo motivo, potrebbe slittare in avanti.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!