A Sant’Antonino si può donare il 5 per mille per la concessione dell’assegno alimentare Preacco: "E’ una possibilità che i concittadini hanno per contribuire ai bisogni dei più deboli"

S.ANTONINO – Si può destinare il 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a progetti di utilità sociale. È l’invito che il Comune di Sant’Antonino rivolge ai contribuenti, che aiuteranno in questo modo l’amministrazione comunale ad aumentare le risorse per l’emergenza abitativa e la concessione dell’assegno alimentare.

La scelta della destinazione del 5 per mille deve essere fatta contestualmente alla dichiarazione dei redditi 2018, apponendo una firma nel riquadro del modello 730 o del modello Unico nella casella “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza”. Il sindaco Susanna Preacco: “E’ una possibilità che i concittadini hanno per contribuire con la donazione del 5 per mille per aiutare i concittadini più deboli o in difficoltà. Ringraziano anticipatamente per la sensibilità che dimostreranno quanti vorranno compiere questo gesto“.